Home » News » Coronavirus: solidarietà, scambio di buone pratiche e didattica a distanza tra scuole europee con eTwinning

13 marzo 2020 SOS COVID-19

Coronavirus: solidarietà, scambio di buone pratiche e didattica a distanza tra scuole europee con eTwinning

Grazie alla piattaforma molti docenti italiani stanno attivando progetti didattici con partner stranieri per sostenere lo scambio di esperienze durante la chiusura delle scuole per l’emergenza COVID-19. Un progetto attivato anche a Codogno, epicentro del contagio.

di Lorenzo Mentuccia

La community europea di docenti eTwinning in aiuto delle zone colpite dal COVID-19. Da alcuni giorni alcuni docenti italiani iscritti hanno avviato i primi progetti di didattica a distanza con partner europei, per continuare la didattica in ottica di solidarietà e vicinanza, sfruttando le nuove tecnologie.

Alcuni giorni fa è stato creato il primo progetto “THE RED ZONE: Isolated but connected!”, avviato dalla docente Luisa Lenta, dell’Istituto comprensivo statale di Codogno, epicentro del focolaio del virus e prima zona rossa italiana.

Il progetto, che per adesso ha una scuola partner del Regno Unito, mira a coinvolgere le classi di scuole italiane e non per creare uno spazio online in cui i ragazzi possano condividere liberamente sentimenti, pensieri, attività, disegni, artigianato, canzoni, giochi, lettere e esperienze connessi a questo particolare momento.

Queste le parole della docente fondatrice: “Attraverso eTwinning viaggeremo in tutta Europa e saremo in grado di connetterci con nuovi amici nel nome della speranza e della solidarietà tra culture e paesi diversi ma uniti di fronte ad una minaccia che interessa tutti”.

Tra i progetti simili attivati in questi giorni nella community anche “eTwinning Toscana a distanza” delle docenti Laura Maffei, dell’ITC “A. di Cambio” di Colle Val D’Elsa (Siena) e da Simona Bernabei del Liceo “A. Rosmini” di Grosseto e conta già 17 scuole partner da tutta Italia. Il progetto che ha come obiettivo la formazione degli studenti e la condivisione di materiali/buone pratiche tra scuole, con sezioni per ordine di scuola, tematiche e per disciplina, all’interno delle quali i docenti partecipanti inseriranno materiali e creeranno eventi online.

L’UNIONE FA LA SCUOLA – Didattica a distanza con eTwinning”, è un altro progetto eTwinning a sostegno delle scuole attivato da due docenti di Brindisi: Giovanna Zito, dell’IISS “E. Majorana”, e Marusca Destino, dell’ITT “G. Giorgi”.

“Nato in una situazione di eccezionalità, data dalla chiusura delle scuole a causa del COVID-19 – specificano le docenti -, il progetto mira alla creazione di una classe virtuale aperta, nella quale invitare i docenti delle diverse discipline, che inseriranno i materiali di studio diversificandoli per tipologia, prediligendo approcci attivi e predisponendo fasi di valutazione e autovalutazione, con eTwinning che si configura come lo spazio virtuale nel quale vengono promossi metodi didattici innovativi ad un numero pressoché illimitato di docenti e studenti”.

Oltre al lancio di nuovi progetti didattici, i docenti iscritti nella piattaforma si stanno inoltre attivando per creare Eventi online e Gruppi di networking per condividere metodologie di didattica a distanza ed esperienze.

L’Unità eTwinning Italia, in collaborazione con gli ambasciatori eTwinning, ha deciso di avviare l’iniziativa “SOS didattica a distanza”per favorire la condivisione e lo scambio di pratiche e esperienze di didattica, a seguito della chiusura delle scuole per contenere la diffusione del COVID-19.  L’iniziativa intende supportare i docenti e le scuole iscritte attraverso la creazione di un Gruppo eTwinning dedicato e un ciclo di webinar con esperti sul tema. Maggiori info nel link di seguito.


>> Visita la pagina dell’iniziativa “SOS didattica a distanza”

>> Scopri di più su eTwinning