Home » News » eSafety in eTwinning, alcune dritte per studenti e insegnanti dalla community

30 Gennaio 2020

eSafety in eTwinning, alcune dritte per studenti e insegnanti dalla community

Linee guida, Codice di Condotta e Safer Internet Day 2020: dalla community eTwinning tanti suggerimenti, risorse e iniziative per accrescere la consapevolezza e diffondere un corretto e sicuro utilizzo del web nelle nuove generazioni. In programma anche un webinar sul tema per studenti il prossimo 26 febbraio.

di Lorenzo Mentuccia

L’eSafety (sicurezza online) riguarda l’insieme di norme e accorgimenti di cui tenere conto quando si lavora su Internet.

eTwinning offre una piattaforma sicura in cui il personale delle scuole nei diversi paesi europei partecipanti ai progetti può comunicare, collaborare, sviluppare progetti, condividere e sentirsi ed essere parte della più grande comunità di apprendimento europea. Gli insegnanti che si registrano a eTwinning sono verificati dalle rispettive Unità Nazionali eTwinning (NSS) e la loro identità convalidata per accedere a tutte le funzioni della community.

Ciò non toglie che, per lavorare su Internet in modo sicuro, ci siano aspetti che insegnanti e studenti devono tenere in considerazione e conoscere a beneficio di tutti. Questo perché nel mondo di oggi, ogni cittadino è anche abitante del mondo digitale e deve capire quali sono i diritti e le responsabilità che questo nuovo ruolo comporta.

Per essere aggiornati sulle più recenti tendenze e problematiche, un buon punto di partenza si può trovare nel sito comunitario dell’iniziativa Better Internet for Kids o nella sezione “eSafety” del portale europeo eTwinning.

 

Il Codice di Condotta eTwinning

Come per tutte le community online anche in eTwinning esiste un Codice di Condotta che tutti gli utenti registrati sono tenuti a rispettare. È molto importante che i membri conoscano e seguano la netiquette per creare un clima di lavoro sereno e sopratutto sicuro. Nella maggior parte dei casi, si tratta di regole di buon senso, buone maniere e altre buone pratiche normalmente osservate nelle interazioni sociali. Tuttavia, è importante tenere conto del fatto che nella comunicazione online non possiamo contare su elementi molto importanti della comunicazione faccia a faccia (quali il tono di voce, i gesti e così via) e quindi fraintendere.

Molto spesso, quando utilizziamo gli strumenti di comunicazione online, non siamo completamente consapevoli dell’effetto che il nostro comportamento può avere sugli altri e come, ad esempio, un semplice scherzo online può facilmente degenerare in un fenomeno di cyber-bullismo. I giovani in primis devono essere sempre più informati che nelle interazioni online le persone non sono sempre ciò che fingono di essere ed è compito anche delle istituzioni scolastiche sviluppare in loro un senso di consapevolezza sull’utilizzo del web e di auto-tutela nelle situazioni online.

Consapevolezza che non può essere circoscritta soltanto al livello degli studenti, ma che deve essere quanto più estesa anche ai genitori, personale scolastico e comunità locale.

 

Partecipa al Safer Internet Day  2020 il prossimo 11 febbraio!

Nel corso degli anni, Safer Internet Day (SID) è diventato un punto di riferimento e una pietra miliare nel calendario sulla sicurezza online. Avviato come iniziativa del progetto UE SafeBorders nel 2004 e accolto dalla rete europea Insafe nel 2005, il Safer Internet Day si è ampliato al di là della sua tradizionale zona geografica e oggi viene celebrato in oltre 100 nazioni in tutto il mondo e in tutti i continenti. Dal cyber-bullismo al social networking, ogni anno il Safer Internet Day vuole stimolare la consapevolezza sui problemi emergenti nel mondo online scegliendo un tema che rispecchia i problemi più attuali.

Quest’anno l’iniziativa si svolgerà martedì 11 febbraio e avrà come tema “Insieme per un Internet migliore”,  con l’obiettivo di promuovere un dialogo tra istituzioni, organizzazioni pubbliche e private, insegnanti e studenti, esplorando come utilizzare al meglio le nuove tecnologie per rendere Internet un ambiente più sicuro e utile per tutti.

 

 

Celebra il SID nella tua scuola!

In Italia l’evento principale del SID 2020 si svolgerà a Napoli l’11 febbraio 2020 presso il Museo Nazionale di Pietrarsa, alla presenza del Ministro della Pubblica Istruzione, il Mediatore italiano dell’infanzia e dell’adolescenza, la Polizia italiana delle comunicazioni, i responsabili delle decisioni e i politici. Durante questo appuntamento, studenti e rappresentanti istituzionali avranno l’opportunità di discutere su come possiamo agire per promuovere un migliore utilizzo di Internet.

In parallelo è stata lanciata una campagna “call to action” rivolta a tutte le scuole del paese, dando loro la possibilità di caricare risorse, eventi e attività sul tema e condividere le iniziative di celebrazione del Safer Internet Day 2020.

Per saperne di più e partecipare è possibile visitare il sito di Generazioni Connesse.

 

Risorse e webinar

Approfondisci l’argomento sul portale europeo e scopri i Gruppi ed i Kit di progetto sul tema “e-safety” presenti nella piattaforma eTwinning.

In occasione del Safer Internet Day, l’Unità nazionale eTwinning organizza Mercoledì 26 febbraio, alle ore 11.00, il webinar “Together for a better internet”, in collaborazione con Generazioni Connesse.  L’incontro è rivolto a studenti delle scuole secondarie di secondo grado e dell’ultimo anno delle scuole secondarie di primo grado (13-19 anni).
Clicca qui per maggiori info e iscrizione.

Di seguito la registrazione del webinar su eSafety organizzato lo scorso anno in collaborazione con Generazioni Connesse per i docenti italiani. Clicca qui per visualizzare l’archivio dei webinar eTwinning.