Didattica e gemellaggi elettronici in Europa

Home » Esperienze » CON ETWINNING NEL MIO (SANO) QUOTIDIANO

CON ETWINNING NEL MIO (SANO) QUOTIDIANO Altre esperienze

L’idea di base di questo tipo di progetto è stata quella di creare un legame di condivisione e scambio tra gli studenti partner, offrendo ai ragazzi un approccio educativo diverso legato alle attività quotidiane sia dentro che fuori dall’aula. Il progetto, di durata biennale, ha integrato il gemellaggio elettronico nel curriculum di lingua inglese e portato i ragazzi alla creazione di un ebook collaborativo per condividere le abitudini quotidiane più adatte ad una vita più sana e sostenibile, specialmente in tema di cibo e alimentazione. Nel secondo anno il progetto è stato poi aperto alle materie scientifiche ed è stata attuata una prima sperimentazione CLIL. Oltre ai materiali prodotti, i risultati sono stati il miglioramento delle competenze linguistiche e digitali degli alunni, lo sviluppo professionale ed il consolidamento dell’amicizia con i partner.


Titolo progetto
eTwinning in the daily educational activities

Docente
Luisa Cento

Scuola
Istituto Comprensivo Statale Marco Polo Viani di Viareggio

Scuole partner
Collège Antoine Delafont, Montmoreau Saint Cybard (Francia)

Súkromná Základná škola Oravská 11, Žilina (Slovacchia)

O.D. Santo Domingo de Silos, Zaragoza (Spagna)

6/Thesio Dimotiko Sholeio, Verdikousas, Elassona, Larisa (Grecia)

Colegio San José, Fuensalida (Spagna)

Anno scolastico
Progetto biennale 2013-2015

Principali materie
Lingua inglese e scienze

Lingua di scambio
Inglese

Età degli alunni / Numero degli alunni coinvolti
Età 11-12 anni. 53 alunni italiani, 236 alunni in totale



My beautiful picture

Amo lavorare con eTwinning perché mi permette di comunicare, collaborare e condividere esperienze sia con i miei alunni e colleghi che con quelli di altri paesi europei. Il lavoro è molto impegnativo ma crea entusiasmo, fiducia e gratificazione. Le pareti dell’aula si dissolvono e mi trovo in una grande aula europea, in questo modo l’ambiente di lavoro diventa più stimolante e posso far operare i miei alunni in una dimensione autentica. Sono riuscita a creare un piccolo ma valido team con alcuni miei colleghi, con i quali stiamo sviluppando una proficua collaborazione. Ho ottimi rapporti col dirigente scolastico il quale è molto interessato nello sviluppo dei progetti europei e nell’innovazione tecnologica della scuola. La comunità eTwinning mi sta dando la possibilità di migliorare le mie competenze digitali, conoscere approcci pedagogici innovativi ed applicare nuove strategie didattiche, nonché l’opportunità di intessere rapporti di amicizia in vari paesi dell’Unione Europea. Luisa Cento

  • Obiettivi e attività

OBIETTIVI
Gli obiettivi iniziali erano quelli d’incoraggiare gli studenti a fare amicizia con altri ragazzi europei, di sviluppare la capacità di comunicare in una lingua straniera e di migliorare le loro competenze TIC. Durante il primo anno del progetto si è cercato quindi di offrire ai miei allievi un nuovo approccio educativo, integrando il gemellaggio elettronico nel curriculum scolastico della lingua inglese. Nel secondo anno, oltre a questo, ho sentito il desiderio di fare, insieme agli altri partner, qualcosa di nuovo e di più collaborativo: la produzione di un video, un’indagine e confronto sui nostri differenti sistemi educativi ed una prima sperimentazione della metodologia CLIL con le colleghe di scienze. Abbiamo effettuato alcune ore in compresenza, trattando il tema dell’alimentazione e le attività svolte le ho riportate su un ebook. Gli alunni sono stati entusiasti e tra noi partner vi è stata la massima collaborazione nel corso dei due anni.

ATTIVITA’
1st experiment (4)
2013-2014
Settembre/Ottobre – Preparazioni
• Gli studenti hanno creato i propri account e profili per accedere a eTwinning
• Le autorizzazioni da parte dei genitori per i bambini sotto i diciotto anni per la pubblicazione di loro foto (in modo sicuro)

Ottobre/Novembre – Presentazioni
• Ogni studente ha scritto una breve lettera per introdurre stessi e le loro famiglie. Gli studenti hanno letto le rispettive lettere e rispondere a (almeno) due con la richiesta di ulteriori informazioni.
• Piccoli gruppi di studenti hanno chattato tra loro per conoscersi

Dicembre
• Gli studenti hanno descritto le tradizioni natalizie nel loro paese.
• Gli studenti hanno cantato un tradizionale canto natalizio e hanno fatto un video

Gennaio/Febbraio – La mia giornata tipo
• Gli studenti hanno descritto la loro giornata tipo in documenti o presentazioni con testo e immagini scritte.

Febbraio – Carnevale e San ValentinoVideoconference (1)
• Gli studenti hanno preparato documenti, presentazioni, galleria fotografica e musica a questi due festival.

Marzo – La nostra scuola
• Gli studenti hanno fatto delle foto alla loro scuola e creato una foto gallery. In parallelo sono state preparate presentazioni sulle loro attività scolastiche.

Aprile – Buona Pasqua
• Gli studenti hanno descritto le tradizioni pasquali nel loro paese.

Aprile/maggio – Hobby, giochi e tempo libero
• Gli alunni hanno creato delle presentazioni sul proprio tempo libero.

I nostri idoli
• Ogni studente ha scelto una personalità del proprio paese e l’ha presentata attraverso delle slide.

2014/2015
La nostra città a Natale
Gli studenti hanno selezionato gli aspetti principali della loro città scrivendo, trovando immagini, pagine web o video. Questo l’elenco dei temi che hanno potuto  scegliere:

• Dati geografici
• Dati statistici: popolazione, clima …
• Tradizioni musicali
• Piatti tradizionali
• Attività ricreative tipiche
• Personaggi famosi
• Paesaggi
• Artigianato locale
• Festival

Cibo e cucina
• gli allievi si sono scambiati ricette dei loro piatti preferiti;
• alcuni alunni hanno cucinato le ricette dei loro partner a casa e portato il cibo a scuola
• gli alunni hanno assaggiato insieme i piatti
• abbiamo documentato con foto il processo di cottura ed i piatti finali

Vacanze, estate e viaggi
• Gli studenti hanno raccontato i loro viaggi e le loro ultime vacanze redazione dei documenti, presentazioni, immagini e/o video.

  • Metodologia didattica

– Integrazione del gemellaggio elettronico nel curriculum scolastico della lingua inglese.
– Un primo tentativo di sperimentazione della metodologia CLIL con le colleghe di scienze, svolgendo alcune ore in compresenza sia in classe che in laboratorio di scienze.
– Visto il poco tempo a disposizione nella scuola, diverse attività sono state svolte dai ragazzi, organizzati in piccoli gruppi, nelle proprie abitazioni.

  • Tools utilizzati

Skype per le videoconferenze
YouTube per creare e condividere video
Google Drive per organizzare sessioni di chat e videoconferenze
Joomag per elaborare l’ebook

  • Risultati

I risultati più tangibili sono i materiali realizzati: documenti, video e l’ebook. Quelli non tangibili sono il miglioramento delle competenze linguistiche e digitali, la coscienza dell’importanza del lavoro in team e la consapevolezza culturale di essere cittadini europei. Il progetto ha avuto impatti positivi sui ragazzi, che hanno mostrato molto entusiasmo nel lavorare in una dimensione autentica e con amici reali. Per quanto riguarda la mia posizione di docente, nonostante l’impegno necessario, non potrei più tornare al tradizionale metodo d’insegnamento, rinunciando all’interazione con i miei colleghi europei e soprattutto non potrei più lavorare con i miei alunni isolandoci di nuovo nella nostra aula. Le attività online di questo progetto si sono concluse a giugno, ma sto organizzando un nuovo scambio culturale con uno dei partner, la mia eTwinner francese, per la prossima primavera. Questo progetto ha contribuito a consolidare l’amicizia tra noi e fra le nostre due scuole.

  • Competenze sviluppate dagli alunni

Comunicazione nelle lingue straniere; Competenza digitale; Imparare a imparare; Consapevolezza ed espressione culturale

  • Riconoscimenti

Premio nazionale eTwinning 2015
Certificato di Qualità nazionale
Certificato di Qualità europeo

  • Link esterni

Ebook: http://www.joomag.com/magazine/nutrition/0299044001409586452

Accedi al portale europeo

Estensione di eTwinning alle nazioni confinanti

Con i corsi di Teacher Academy e molto altro