Home » Esperienze » SCRITTURA CREATIVA TRA RODARI E FRIOT ALLA PRIMARIA

SCRITTURA CREATIVA TRA RODARI E FRIOT ALLA PRIMARIA Altre esperienze

Da un’esperienza formativa comune tra i docenti è nata l’idea di questo progetto basato su testi e letture di Gianni Rodari e Bernard Friot: la docente italiana (fondatrice) ha pensato e sviluppato con le insegnanti partner un percorso che ha attivato esperienze linguistiche ed espressive finalizzate alla scrittura creativa, con l’ausilio di strumenti digitali. Gli alunni sono stati stimolati a pensare con creatività generando idee e lavorando in maniera collaborativa per realizzare un e-book scritto in comune, che ha rappresentato il risultato finale delle attività.


Titolo progetto
E se... noi scriviamo storie? And if ... we write stories? Et si...nous écrivions des histoires ?

Docente
Maria Teresa Silvoni

Scuola
ICS Correzzola (Scuola Primaria "D. Alighieri")

Scuole partner
ICS1 Colleferro, Sc. Primaria GPD Italia (docente Maria Rosaria Rogato)

Ecole Primaire Camille Claude, Wassy, France

Anno scolastico
2017/2018

Principali materie
Materie per la scuola primaria: lingua italiana, inglese, letteratura, tecnologia, arte

Lingua di scambio
Inglese; Italiano

Età degli alunni / Numero degli alunni coinvolti
Italia, età 7- 8 anni con due classi (Candiana 27 alunni e Colleferro 30 alunni) : Francia, età 6-10 anni con due classi, 30 alunni



Ho trovato in eTwinning la condizione di rapportarmi con altre docenti europee in un ambiente collaborativo, dove è possibile confrontarsi e condividere metodologie in uno spazio che rende possibile un’interazione continua. La possibilità di concordare e praticare una didattica che sviluppi tra docenti partecipazione, aggiunge valore al coinvolgimento umano e promuove nuovi stimoli professionali. Durante lo sviluppo di questo progetto i bambini hanno potuto ideare e condividere giochi, idee e materiali secondo uno spirito collaborativo favorito anche da uno spazio dedicato: il Twinspace, è stato vissuto ed interpretato come luno speciale luogo dove è possibile realizzare una parte importante della socializzazione e dell’inclusione.
Maria Teresa Silvoni, ICS Correzzola (Scuola Primaria “D. Alighieri”)  


  • Obiettivi e Attività

Obiettivi educativi
Stimolare alla lettura e alla riflessione sui testi letti
Promuovere la cooperazione e la collaborazione tra pari

Obiettivi didattici
Ampliare il lessico orale e scritto dei bambini
Potenziare la comprensione e l’analisi del testo letto e scritto
Potenziare le abilità di riflessione e rielaborazione
Motivare e potenziare le abilità di scrittura

Attività
La prima fase del progetto è stata per i docenti la lettura e condivisione di testi (Rodari e Friot) su cui basare la metodologia per i laboratori.

In seguito sono state individuate le modalità operative di conduzione dei laboratori linguistici:
– il gioco degli anagrammi (a gruppi con scuola italiana)
– il gioco del non sense
– il binomio fantatsico e ingredienti per storie
– ipotesi fantastiche


  • Metodologia didattica

Scegliendo attività laboratoriali da svolgere nelle classi, ho favorito il lavoro per piccoli gruppi, anche tra le due classi del plesso, soprattutto per generare idee e/o lavorare su testi scritti a più mani. Il lavoro tra pari, Peer to peer, ha permesso una buona socialità e cooperazione, soprattutto nella realizzazione di giochi digitali (Learningapps) e di animazioni (Scratch) e nella comprensione della lingua inglese che accompagnava le versioni francesi di lessico specifico.
L’uso degli spazi condivisi della piattaforma eTwinning ha, inoltre, sollecitato i bambini ad un approccio al web e ad un comportamento comunicativo responsabile.


  • Tools utilizzati

  • Giochi di presentazione con Learningapps
  • Documenti condivisi in Google Drive
  • Lavagna collaborativa IDroo
  • Realizzazione di un ebook con Storyjumper
  • Giochi e animazione con Scratch
  • Ruote delle parole con Random name picker  su ClassTools.net


  • Aneddoti e curiosità

In seguito ad un contatto stabilito dalla co-fondatrice con lo scrittore Bernard Friot, è stato possibile preparare un’intervista scritta e fargli conoscere e leggere i lavori delle classi: è stato disponibile a rispondere alle domande scritte dai bambini in un ennesimo documento condiviso e le risposte in lingua italiana e francese hanno sorpreso tutti. Alla dichiarazione che Il semaforo blu era tra le sue storie preferite, i bambini hanno ideato con Scratch un’animazione usando loro disegni e voci.


  • Risultati

La partecipazione a questo progetto eTwinning ha maturato risultati importanti sia per gli alunni che per le docenti. In primis, il lavoro ha consentito ai bambini di partecipare a pieno titolo con abilità che si sono via via affinate: la curiosità di scoprire modalità espressive e la capacità di realizzarle li ha motivati e resi più partecipi e consapevoli. Lavorando sulle competenze della lingua madre i discenti hanno inoltre sperimentato dinamiche comunicative e sociali lavorando in piccoli gruppi: le relazioni tra pari hanno contribuito a rafforzare semplici apprendimenti, ad accogliere scambi comunicativi e a condividere produzioni collettive. Lo scambio tra docenti partner ha portato ad una modifica generale del modo di far lezione di tutti gli insegnanti coinvolti, con benefici in termini di motivazione ed efficacia. Le attività programmate per le classi, pur con differenze d’età, hanno avuto il pregio di coinvolgere e includere tutti i bambini generando partecipazione attiva con un approccio ludico sostenuto da forti convincimenti pedagogici che hanno sviluppato e agevolato idee, parole e storie.


  • Competenze sviluppate dagli alunni

Le attività didattiche condotte tra le scuole partner del progetto hanno promosso diverse competenze chiave europee, richiamate nella comune progettazione:

Competenze nella lingua madre
Comunicazione nelle lingue straniere (inglese come lingua veicolare di comunicazione)
Competenza digitale (uso di diversi tools e apps)
Imparare ad imparare (apprendimento cooperativo, peer learning, e-learning)
Competenze sociali e civiche (conoscenze di culture diverse, cittadinanza europea attiva)


  • Riconoscimenti

Premio nazionale eTwinning 2018
Quality Label Europeo
Quality Label in Italia
Quality Label Francia
French Label Year Cultural Heritage Center 2018


  • Link esterni

Foto e video

https://twinspace.etwinning.net/files/collabspace/5/55/155/43155/images/bdcf08a1.png

https://twinspace.etwinning.net/files/collabspace/5/55/155/43155/images/be1292e05.jpg

https://twinspace.etwinning.net/files/collabspace/5/55/155/43155/images/b710c4e5a.jpg

 

Altri materiali

https://twinspace.etwinning.net/files/collabspace/5/55/155/43155/files/b9ee8eaf.pdf