Home » News » La Media Education per l’inclusione nella società globale. Un convegno internazionale all’Università di Firenze

17 maggio 2018

La Media Education per l’inclusione nella società globale. Un convegno internazionale all’Università di Firenze

L’evento si focalizza sulla Media Education concepita come possibile strumento di promozione di una cittadinanza interculturale ed inclusiva nell’ambito scolastico e, più in generale, nella moderna società globale. Tra i contributi anche quelli dell'Unità nazionale eTwinning Donatella Nucci.

di Redazione

La Media Education nella società globale. Esperienze e trasferimento di buone pratiche è il titolo di un convegno che si terrà giovedì 24 e venerdì 25 maggio al Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università degli Studi di Firenze. L’evento si focalizza sulla Media Education concepita come possibile strumento di promozione di una cittadinanza interculturale ed inclusiva nell’ambito scolastico e, più in generale, nella moderna società globale. In quest’ottica, il convengo sarà una preziosa occasione per valutare le potenzialità pedagogiche e didattiche della Media Education rispetto alla lettura critica dei fenomeni migratori, del multiculturalismo e della discriminazione dei gruppi sociali più vulnerabili.

Nel corso della prima giornata del convegno verrà presentato il progetto europeo Media Education for Equity and Tolerance (MEET) (Erasmus Plus, 2016-2018) coordinato dalla Prof.ssa Maria Ranieri. L’Ing. Cuomo, project manager del progetto, presenterà gli obiettivi generali di MEET e la sua articolazione,  mentre il Dott. Francesco Fabbro, il Dott. Andrea Nardi e il media educator Mario DiCarlo presenteranno i primi risultati delle sperimentazioni didattiche condotte in Italia e in Germania nell’ambito del progetto stesso. A seguire, Donatella Nucci, capo Unità nazionale eTwinning Indire, illustrerà la realtà della community eTwinning.

All’interno dell’evento, i dirigenti scolastici e rappresentati del Comune di Firenze e di Prato condivideranno e discuteranno una serie di esperienze di educazione ai media e/o all’intercultura nell’ambito scolastico ed extrascolatico. Durante la seconda giornata, invece, studiosi e professionisti dei media affronteranno il tema della “Comunicazione dell’intercultura”, in particolare nei media d’informazione e nei social networks nei media.

Il giornalista Leonardo Bianchi (Vice Italia) concluderà il convegno con una lezione intitolata L’eterna “invasione”: come la disinformazione condiziona il dibattito sui migranti. L’evento è patrocinato dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana.

La partecipazione al convegno è gratuita ma è necessaria l’iscrizione.

Programma dell’evento