Didattica e gemellaggi elettronici in Europa

Home » FAQ 3 – Progettare con eTwinning

FAQ 3 – Progettare con eTwinning

  • Cos’è un progetto eTwinning?
  • Quali sono le differenze con i progetti Erasmus+?
  • Quando e come attivare un progetto eTwinning?
  • Cos’è opportuno fare prima di attivare un progetto?
  • Che durata può avere un progetto eTwinning?
  • Esistono temi specifici sui quali ideare un progetto eTwinning?
  • Chi può partecipare a un progetto eTwinning?
  • Quanti partner possono partecipare allo stesso progetto?
  • Possibile aggiungere partner ad un progetto già avviato?
  • Possibile far parte di più progetti contemporaneamente?
  • Cos’è il TwinSpace?
  • Come accedere al TwinSpace di progetto?
  • Esistono riconoscimenti per progetti eTwinning?

 

  • Cos’è un progetto eTwinning?

È un progetto didattico pianificato, attivato e realizzato attraverso la collaborazione virtuale a distanza tra docenti e alunni partner, utilizzando la piattaforma eTwinning e in generale le TIC. La flessibilità che caratterizza eTwinning fa sì che non vi siano particolari vincoli, quindi i progetti possono variare in termini di durata, argomento, materia/e, numero di partner e/o paesi coinvolti, ecc… e possono essere creati in qualsiasi momento dell’anno.

 

  • Quali sono le differenze con i progetti Erasmus+?

Sia eTwinning che i progetti di mobilità KA1 e i partenariati KA2 per le scuole sono parte del programma Erasmus+ e prevedono una collaborazione tra scuole europee per la realizzazione di un progetto comune. Tuttavia, a differenza di Erasmus+, eTwinning non prevede l’erogazione di finanziamenti e ha come obiettivo principale la creazione di collaborazioni a distanza mediante l’utilizzo di nuove tecnologie. Inoltre, eTwinning si prefigge di instaurare gemellaggi il più possibile protratti tempo, oltre ad essere più semplice a livello organizzativo grazie alla flessibilità e alla totale assenza di procedure burocratiche o requisiti specifici richiesti per la creazione e la realizzazione di un progetto.

 

  • Quando e come attivare un progetto eTwinning?

Non ci sono scadenze per l’attivazione: un progetto può essere creato in qualsiasi momento dell’anno. L’iter tecnico prevede che due eTwinner di due scuole di due paesi diversi (oppure dello stesso paese nel caso dei progetti nazionali) siano i fondatori del progetto, cioè quelli che in pratica registrano il progetto nella piattaforma eTwinning. Dopo essersi accordati su contenuto, durata e strumenti, uno dei due fondatori registra il progetto, indicando l’altro docente come partner co-fondatore (N.B. per poter creare un progetto insieme, un eTwinner deve essere il contatto dell’altro); il co-fondatore riceve una notifica con la quale viene invitato ad accettare il progetto. Il progetto passa poi all’approvazione dell’Unità nazionale (in caso di progetto nazionale) o delle Unità nazionali dei paesi dei due fondatori (in caso di progetto europeo).

 

  • Cos’è opportuno fare prima di attivare un progetto?

È importante che i fondatori (ed eventualmente anche gli altri partner se già ci sono) si accordino su contenuto, durata, attività e strumenti del progetto, pianificando il lavoro attraverso lo scambio di messaggi in eTwinning o tramite altri canali. Inoltre, è possibile lasciarsi ispirare da Kit e Moduli eTwinning, “pacchetti pronti” per realizzare progetti e attività didattiche; questi kit sono particolarmente utili per quei docenti che iniziano il primo progetto eTwinning e non hanno quindi esperienza. Dal punto di vista tecnico, per attivare un progetto insieme, fondatore e co-fondatore devono essere presenti nelle rispettive liste di contatto del profilo eTwinning.

 

  • Che durata può avere un progetto eTwinning?

 Non esistono vincoli alla durata di un progetto: è possibile avviare collaborazioni di breve durata, focalizzate su obiettivi didattici circoscritti nel tempo e negli argomenti, oppure progetti articolati dedicati a temi complessi, con il coinvolgimento di più materie e di più docenti. I progetti eTwinning possono avere la durata di una lezione o di un modulo didattico, oppure possono estendersi durante l’intero anno scolastico o perdurare anno dopo anno.

 

  • Esistono temi specifici sui quali ideare un progetto eTwinning?

eTwinning lascia ampio spazio all’innovazione e alla fantasia dei partecipanti e permette di creare progetti sia su argomenti trattati nelle principali materie scolastiche sia su temi multidisciplinari e di attualità (e.g. interculturalità, ambiente, pace, cittadinanza attiva). Inoltre, anche se il docente ha un’idea di progetto ben precisa, è preferibile essere flessibili e aperti al confronto in modo da realizzare un progetto che sia davvero frutto della collaborazione.

 

  • Chi può partecipare a un progetto eTwinning?

Docenti iscritti a eTwinning possono partecipare ad un progetto in qualità di fondatori o partner. Inoltre, è possibile far partecipare gli alunni aggiungendoli direttamente nel TwinSpace di progetto. È possibile anche avviare progetti tra soli docenti e/o dirigenti scolastici, incentrati sul confronto di metodologie didattiche e sistemi scolastici diversi, oppure semplicemente per il miglioramento delle competenze tecnologiche e linguistiche individuali.

 

  • Quanti partner possono partecipare allo stesso progetto?

Non esiste limite al numero di partner che possono prendere parte a un singolo progetto. Tuttavia, soprattutto a chi muove i primi passi in eTwinning, si consiglia di lavorare ad uno stesso progetto in massimo 3 o 4 partner; infatti, più sono i partner e più diventa difficile coordinare il gruppo e tenere sotto controllo le attività. Di norma, se il partenariato è ampio, le attività da svolgere dovrebbero essere più semplici, mentre un progetto di collaborazione stretta tra poche classi permette una maggiore interazione e collaborazione, e quindi un’articolazione più complessa del progetto.

 

  • Possibile aggiungere partner ad un progetto già avviato?

 Si, una volta ricevuta l’approvazione da parte delle Unità nazionali, i fondatori possono aggiungere al progetto nuovi partner (il numero può essere molto variabile). È possibile aggiungere come partner anche colleghi della propria scuola.

 

  • Possibile far parte di più progetti contemporaneamente?

Sì, un eTwinner può contemporaneamente fondare o partecipare a più progetti eTwinning (ad esempio, un progetto per classe o anche più progetti con la stessa classe). Tuttavia è importante valutare con cura l’impegno che ciascuno di essi richiede per non trovarsi a dover interrompere le attività in corso d’opera. Nella sezione Modifica il mio account, I miei interessi, del Profilo eTwinning, un eTwinner può selezionare SI per “Sono pronto per un progetto eTwinning” e anche per “Sono disponibile per un progetto eTwinning Plus”, se interessato a includere nel partenariato paesi eTwinning Plus.

 

  • Cos’è il TwinSpace?

Ogni progetto eTwinning approvato ha a disposizione un TwinSpace, uno spazio privato al quale accedono soltanto i membri del progetto (fondatori e partner). Inoltre, possono essere invitati nel TwinSpace alunni ed eventuali visitatori (e.g. genitori, persone che collaborano al progetto ma che non possono registrarsi in eTwinning). Il TwinSpace offre una serie di strumenti per comunicare, condividere materiali e collaborare a distanza (e.g. archivio di file multimediali, forum, pagine web, posta interna, chat, videoconferenza). I docenti amministratori gestiscono i membri del TwinSpace e ne plasmano la struttura, decidendo quali strumenti utilizzare e determinando la visibilità in esterno dei contenuti.

 

  • Come accedere al TwinSpace di progetto?

Fondatori e partner di progetto possono accedere al TwinSpace dalla sezione Progetti di eTwinning Live. Invece, studenti e visitatori vi accedono inserendo le credenziali personali fornite dagli amministratori del TwinSpace nella sezione Login del portale www.etwinning.net oppure con il link diretto al TwinSpace https://twinspace.etwinning.net/.

  • Esistono riconoscimenti per progetti eTwinning?

Si, esistono due tipi di riconoscimento, il Certificato di Qualità (o Quality Label) e il Premio eTwinning. Entrambe attestano il raggiungimento di precisi standard di qualità di un progetto eTwinning a livello nazionale (Certificato di Qualità nazionale e Premi nazionali eTwinning) ed europeo (Certificato di Qualità europeo e Premi europei eTwinning). Quindi, una volta terminate le attività, se il docente ritiene che il progetto realizzato sia di buona qualità può procedere alla compilazione della candidatura per il Certificato di Qualità nazionale, nella sezione Progetti di eTwinning Live.

 

 

 

 

Accedi al portale europeo

Estensione di eTwinning alle nazioni confinanti

Con i corsi di Teacher Academy e molto altro