Didattica e gemellaggi elettronici in Europa

Home » Conferenza ambasciatori 2013

Conferenza ambasciatori 2013

“eTwinning Ambassadors Mini-conference” – Catania, 17-19 ottobre 2013

ambasciatorietwL’evento ha riunito per la prima volta oltre 200 docenti rappresentanti di una rete di volontari che conta tra i suoi componenti circa 1000 esperti attivi nei rispettivi sistemi educativi nazionali d’Europa (vedi lista gli ambasciatori italiani), ma soprattutto docenti motivati a migliorare la qualità dell’istruzione.

Il gruppo, attraverso rappresentanti selezionati per nazione, si è mostrato in tutto il suo valore a livello ufficiale e lo ha fatto all’insegna dell’entusiasmo e della passione, elementi ormai caratteristici dell’atmosfera eTwinning. Gli ambasciatori hanno condiviso, nei tre giorni di lavoro, esperienze e pratiche legate al loro ruolo, con l’obiettivo di ampliare l’offerta di formazione e aggiornamento continuo
dei docenti attraverso diverse modalità online, flipped classroom, mobile learning e Social toolbox per sfruttare le opportunità della rete a tutto campo, nell’innovazione e il miglioramento qualitativo della didattica.

I tanti commenti nel live Twitting (hashtag #etwamb13) dei presenti e gli oltre 350 docenti connessi in streaming, hanno fatto da cornice ad un evento caratterizzato dalla grande passione, motivazione e competenze sicuramente positive, da condividere e diffondere nel mondo della scuola, in tutta Europa.

Una rete di docenti con questo livello di competenza della dimensione europea dell’istruzione – ha detto Marcello Limina, Direttore Generale degli Affari Internazionali del MIUR peresente all’evento – è strategica per l’attuazione degli obiettivi comunitari in materia di istruzione e formazione nei diversi Stati membri, per il suo ruolo di raccordo tra livello politico e piano operativo. Serve una politica visionaria, in grado di accogliere questa straordinaria spinta all’innovazione della scuola rappresentata da eTwinning”.

European Conference of eTwinning Ambassadors - Catania 2013

Ai commenti da parte del Direttore generale del MIUR si sono aggiunte le parole di Eugenio Rivière, rappresentante della DG Education and Culture: “L’ Europa ha bisogno di una piattaforma web sicura e stabile per consentire ad alunni e insegnanti europei di lavorare insieme nel tempo scuola e conoscersi. E questa piattaforma è eTwinning“. “Nel futuro programma Erasmus Plus – ha poi aggiunto Rivière – ci sarà bisogno di una maggiore capacità di pianificazione strategica per la costruzione di percorsi di collaborazione efficaci. eTwinning, grazie alla sua flessbilità e al coinvolgimento aperto a tutti gli attori delle scuole partner, consente il confronto e la sperimentazione continua, che sono le basi per apprendere la progettazione europea”.

La collaborazione dei gemellaggi elettronici permette infatti la costruzione di percorsi di innovazione all’insegna della sostenibilità, una delle parole chiave della strategia Europa 2020, e rappresenta un modello che la Commissione sta studiando per le diverse componenti presenti nella sua struttura: come la tutela delle privacy e la sicurezza del web, insieme alla disseminazione di buone pratiche di progettazione europea attraverso una rete sul territorio.

La storia di eTwinning è una vera storia di successo”, ha commentato Sara Pagliai, coordinatrice dell’Agenzia Nazionale LLP Italia/Indire, “solo con il coinvolgimento e l’interazione dei docenti si può arrivare a costruire una Europa di scuole dove nascono i futuri cittadini europei”.

 

Link utili:  

MATERIALI

Registrazione streaming dell’evento

Foto gallery

I tweet dell’evento #etwamb13

Playlist