Home » Archivio webinar (registrazioni)

Archivio webinar (registrazioni)

2021


Educazione civica con eTwinning: progettiamo in team (Scuola secondaria II grado)

Data: 5 ottobre, ore 15:00

Target: DS e Docenti di tutte le materie delle scuole Secondarie di II grado (almeno 2 docenti di una stessa scuola/classe, di cui almeno 1 registrato in eTwinning al momento della domanda)
Relatori: Giusi Gualtieri – ambasciatrice eTwinning per l’Umbria, Sara Terrassan – ambasciatrice eTwinning per il Veneto; modera Alexandra Tosi – Unità eTwinning Italia
Abstract: L’evento formativo si pone l’obiettivo di coinvolgere gruppi di docenti di una stessa scuola (almeno 2 di cui almeno 1 registrato in eTwinning al momento della domanda) in collaborazioni eTwinning nazionali e/o europee, per elaborare attività eTwinning che realizzino in concreto esperienze di cittadinanza attiva e, laddove possibile, per sviluppare insieme un curricolo di educazione civica. A tal fine i partecipanti verranno invitati circa una settimana prima dell’evento a entrare in unGruppo eTwinning nazionale appositamente creato, dove potranno conoscere gli altri partecipanti, scambiare possibili idee progettuali, trovare link e informazioni utili sull’educazione civica e su eTwinning. Durante il webinar verranno mostrate alcune buone pratiche di progetti eTwinning che hanno sviluppato con successo percorsi di Educazione civica, e proposte ed esempi di attività collaborative eTwinning che potranno essere facilmente replicate e adattate dai partecipanti nei propri progetti eTwinning. Al termine dell’incontro è prevista una sessione di ricerca partner in cui tutti i docenti si potranno incontrare online e discutere con gli altri partecipanti per trovare dei possibili partner di progetto e cominciare a elaborare idee progettuali. Tale ricerca potrà poi continuare negli appositi spazi dedicati del Gruppo eTwinning. I progetti eTwinning fondati in questa occasione potranno svilupparsi intorno a uno o più dei tre nuclei concettuali in cui si articola la normativa: a- costituzione, diritto, legalità e solidarietà; b- sviluppo sostenibile, educazione ambientale, conoscenza e tutela del patrimonio e del territorio; c- cittadinanza digitale. L’Unità eTwinning fornirà il necessario supporto per guidare i partecipanti nel fondare nuovi progetti eTwinning sul tema, progetti che saranno quindi in prima istanza progetti nazionali in italiano, per permettere a tutto il gruppo classe di partecipare attivamente. Laddove lo si ritenga possibile, i progetti potranno essere poi aperti anche a partner stranieri, da ricercare tramite i normali canali eTwinning, per poter affrontare al meglio anche le tematiche legate alla cittadinanza europea e coinvolgere maggiormente anche l’insegnamento delle lingue straniere.

Materiali


Educazione civica con eTwinning: progettiamo in team (Scuola primaria e secondaria di I grado)

Data: 7 ottobre

Target: DS e Docenti di tutte le materie delle scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di I grado (almeno 2 docenti di una stessa scuola/classe, di cui almeno 1 registrato in eTwinning al momento della domanda)
Relatori: Emanuela Boffa Ballaran – ambasciatrice eTwinning per il Piemonte, Caterina Bastianello – ambasciatrice eTwinning per il Veneto, Laura Maffei, ambasciatrice eTwinning per la Toscana, modera Alexandra Tosi – Unità eTwinning Italia

Materiali


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è webinar-etwinning.png

Strumenti e pratiche di eSafety all’interno del progetto (in collaborazione con Generazioni Connesse)

Data: 21 settembre, ore 17:00

Target: Docenti e DS delle scuole di ogni ordine e grado
Relatori:

  • Mauro Cristoforetti – Cooperativa EDI 
  • Salvatore Ciro Conte – Telefono Azzurro 
  • Matteo Giordano – Save the Children 
  • Barbara D’Ippolito – MI

Abstract: Internet e le tecnologie digitali fanno parte ormai della vita quotidiana, non solo scolastica, degli studenti e delle studentesse: uno scenario che richiede di dotarsi di strumenti per promuovere un uso positivo, ma anche per prevenire, riconoscere, rispondere e gestire eventuali situazioni problematiche. Attraverso l’approfondimento di alcuni casi e buone pratiche, il webinar discuterà gli strumenti di eSafety per le scuole sviluppati all’interno del progetto Generazioni Connesse – SIC: il percorso di e-Policy e le Linee Guida per l’uso positivo delle tecnologie digitali e a prevenzione dei rischi nelle scuole. 

Materiali: Presentazione 1Presentazione 2

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è webinar-etwinning.png

Approcci e attività per una didattica plurilingue e interculturale in eTwinning: dalla consapevolezza linguistica alle strategie di mediazione al ‘translanguagism’

Data: 10 giugno, ore 16:00

Target: Docenti e DS delle scuole secondarie di I e II grado.
Relatori: Lucilla Lopriore. Professore ordinario di Lingua e traduzione inglese, e Silvia Sperti, Ricercatore di Lingua e traduzione inglese, Dipartimento di Lingue, letterature e culture straniere, Università Roma Tre; Alessandra Cannelli, Formatore docenti, già Referente pedagogico e Ambasciatore eTwinning (e consulente pedagogico eTwinning) .
Abstract: Le scuole europee sono sempre più caratterizzate da una popolazione multilingue e multiculturale che richiede una rivisitazione degli approcci didattici e degli insegnamenti linguistici spesso ancora legati a tradizioni monolingui. Una delle maggiori sfide per i sistemi educativi è lo sviluppo di competenze linguistiche e interculturali che consentano agli allievi di crescere e operare come cittadini responsabili e aperti alle culture altre. Il Consiglio d’Europa sottolinea l’importanza del riconoscimento delle diversità linguistiche e culturali e il diritto per ciascuno di mantenere e utilizzare le varietà linguistiche per comunicare e per apprendere, e invoca pratiche didattiche inclusive che partano dall’insegnamento delle lingue e da approcci che facilitino la comprensione interculturale. A partire dall’esperienza svolta dalle relatrici nell’ambito di ricerche svolte in scuole europee, saranno presentati approcci e esempi di attività da utilizzare al fine di promuovere una didattica plurilingue e interculturale in un ambito come quello eTwinning che ha già come obiettivo la collaborazione con scuole europee. In particolare, saranno presentati e discussi approcci didattici che valorizzano la consapevolezza linguistica, l’uso della mediazione, di strategie comunicative e di “translanguagism”, anche tramite l’utilizzo di applicazioni, di tecnologie e di materiali autentici, in ambito eTwinning.

Materiali: Presentazione 1Presentazione 2Presentazione 3


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è webinar-etwinning.png

La scuola al tempo del Covid: studi, ricerche e l’esperienza di eTwinning

Data: 20 maggio, ore 16:00

Target: Docenti e Dirigenti scolastici di ogni ordine e grado. Sarà data la precedenza ai docenti eTwinning
Relatori: Prof.ssa Maria Ranieri, Ricercatrice Unifi; Andrea Benassi, Ricercatore Indire; Docenti Ambasciatori eTwinning Laura Maffei, Marina Screpanti e l’ex ds Chiara Serrato. Modera Alexandra Tosi, Unità eTwinning Indire.
Abstract: Il lockdown di primavera 2020 ha posto la scuola in una situazione di difficile gestione. Spesso i docenti si sono trovati impreparati, soprattutto all’inizio, nell’affrontare i problemi della didattica quotidiana e il rapporto con gli alunni e i genitori. Ad oltre un anno dalla prima ondata emergenziale, l’incontro offre un’analisi delle difficoltà riscontrate ma anche le buone pratiche emerse e cercando di capire quale sia stato l’impatto soprattutto sulle fasce più deboli. Il webinar ha inoltre cercato di fornire ai docenti consigli e strumenti utili per sfruttare quanto di buono è avvenuto nelle scuole, per impostare in futuro una vera Didattica Digitale Integrata.

Materiali: Presentazione 1Presentazione 2Presentazione 3


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è webinar-etwinning.png

Il futuro del lavoro

Data: 13 aprile, ore 16:00

Target: Docenti e DS delle scuole secondarie di II grado
Relatori: Pino Mercuri, HR Director Agos
Abstract: Il lavoro sta cambiando profondamente. Nascono nuove competenze rare ma sempre più richieste dal mercato e dalle aziende; in un contesto di scarsità del talento che sta approcciando dimensioni di crisi. La vita media delle competenze si abbassa a pochi anni e ciò richiede di giocare la partita dell’apprendimento continuo. In tutto questo un’importante partita da vincere è quella culturale, aiutando le nuove generazioni a superare i vecchi pregiudizi sul lavoro ancora spesso concepito come “posto fisso”. Il lavoro diventa sempre più fluido e flessibile e le tradizionali categorie di spazio e tempo vengono messe fortemente in discussione. Infine elementi “soft” come passione, immaginazione, senso, curiosità diventano sempre più rilevanti. Il lavoro cambia e per essere al passo con questi cambiamenti dobbiamo cambiare anche noi.

Materiali: Presentazione


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è webinar-etwinning.png

Infodemia: informarsi all’epoca delle fake news 

Data: 17 marzo 2021, ore 16:00 (CET)

Target: Docenti e DS delle scuole secondarie di I e II grado & studenti delle scuole secondarie di II grado su indicazione dei loro docenti.
Relatori: Mauro Cristoforetti, La Cooperativa Sociale E.D.I. Onlus;  Salvatore Ciro Conte, SOS il Telefono Azzurro Onlus.
Abstract: In che modo ragazzi/e ricercano le informazioni online? Come si genera una Fake news? Durante il webinar si approfondiranno i temi legati alla valutazione dell’informazione: saper verificare la qualità̀, la rilevanza, l’utilità̀ e l’efficacia di un contenuto informativo. Il webinar, realizzato in collaborazione con Generazioni Connesse, è rivolto ai docenti delle scuole secondarie (di I e II grado) ma è aperto anche agli studenti delle scuole superiori invitati a farlo dai loro docenti e/o genitori, che potranno registrarsi autonomamente al webinar se con almeno 14 anni di età (altrimenti potranno registrarsi i genitori per loro conto).

Materiali: Presentazione


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è webinar-etwinning.png


Promuovere la resilienza all’estremismo violento

Data: 16 febbraio 2021, ore 16:00 (CET)

Target: docenti e DS delle scuole secondarie di I e II grado. Sarà data la precedenza agli iscritti in eTwinning.
Relatore: Francesca Scrinzi, Università di Glasgow (Regno Unito).
Abstract: Nelle società europee, interessate da una crescente polarizzazione sociale, politica e ideologica, assistiamo a una crescita dell’estremismo violento, sia di destra che di matrice religiosa islamica. Come possiamo comprendere e contrastare questi fenomeni? Il webinar intende anzitutto fornire agli insegnanti della scuola media e superiore gli strumenti per capire le cause e la natura di questi fenomeni. In particolare, ci focalizzeremo sul ruolo che svolgono i mass media tradizionali e i social network in questo contesto (normalizzazione della xenofobia, sensazionalismo, ‘echo chambers’, eccetera). Prenderemo in considerazione inoltre la ‘resilienza’ dei giovani ai messaggi estremistici. In particolare, esamineremo come la capacità di leggere criticamente le rappresentazioni mediatiche delle differenze culturali e sociali può proteggere i giovani dall’attrazione esercitata dagli estremismi violenti. Infine, presenteremo alcune strategie e tecniche utili a realizzare attività che aiutino gli studenti a riflettere criticamente sulla produzione e la ricezione dei messaggi mediatici estremisti.
Questo webinar è realizzato nel contesto del progetto BRaVE – Building Resilience Against Violent Extremism and Polarisation (Promuovere la resilienza all’estremismo violento e alla polarizzazione, www.brave-h2020.eu), finanziato dall’Unione Europea e coordinato dalla Professoressa Anna Triandafyllidou (Ryerson University).

Materiali: Presentazione


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è webinar-etwinning.png

La policy sulla sicurezza online delle scuole –  gli strumenti di Generazioni Connesse

Data: 21 gennaio 2021, ore 17:00 (CET)

Target: dirigenti scolastici, referenti cyberbullismo, animatori digitali e altri docenti di scuole di ogni ordine e grado. Sarà data la precedenza ai registrati in eTwinning.
Relatori: Mauro Cristoforetti, La Cooperativa Sociale E.D.I. Onlus;  Salvatore Ciro Conte, SOS il Telefono Azzurro Onlus.
Abstract: Il webinar parla delle questioni centrali che una scuola deve affrontare nella costruzione della ePolicy sulla sicurezza online, intesa come un documento programmatico e operativo, volto a promuovere le competenze e la cittadinanza digitale. Tra queste: Educazione alla cittadinanza digitale (art.5 legge 92-2019), prevenire i rischi online; riconoscere, gestire, segnalare e monitorare episodi legati ad un utilizzo scorretto delle tecnologie digitali. La proposta di Generazioni Connesse prevede il coinvolgimento di tutta la comunità scolastica, ragazzi/e e genitori compresi, in un’ottica di alleanza educativa e di partecipazione. Nel corso del webinar è stata inoltre presentata la piattaforma di formazione e supporto alla creazione della ePolicy, dedicata alle scuole di ogni ordine e grado.

Materiali: Presentazione


2020


9 dicembre 2020 | ore 15:00 – 17:00 | Competenze digitali per percorsi di autonomia: buone pratiche, metodi e strumenti – in collaborazione con il Safer Internet Center (Generazioni Connesse)

Relatori:

  • Marco Gui – Professore associato presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Milano-Bicocca;
  • Alessio Surian – Ricercatore presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Padova.

Target: Docenti e dirigenti scolastici di ogni ordine e grado, genitori interessati alle tematiche e professionisti del settore dell’educazione e dell’infanzia (assistenti sociali, pediatri, psicologi ed educatori). Verrà data la precedenza ai docenti eTwinning.
Abstract: Il “benessere digitale” è la condizione di chi sa sfruttare le crescenti opportunità messe a disposizione dai media digitali, sapendo al contempo controllare e governare gli effetti delle loro dinamiche indesiderate. A questo scopo occorre possedere un vasto spettro di competenze specifiche, relative agli strumenti, alle informazioni, alle relazioni online, alla creazione di contenuti e, non ultime, alla gestione del proprio tempo e della propria attenzione come definito anche all’interno del framework sulle competenze digitali proposto dall’Unione Europea. In questo periodo di crisi sanitaria e di didattica forzatamente a distanza, il ruolo delle tecnologie digitali nella vita di studenti, scuola e famiglie è stato trasformato in modo improvviso. Bambini e adolescenti sono stati proiettati e immersi in un mondo di attività digitali anche complesse precedentemente non così pervasive. Tutto ciò rappresenta un’occasione di ripensare il loro rapporto con l’uso delle tecnologie, oltre che quello degli adulti. Partendo da questo quadro di esigenze, il webinar restituirà l’articolazione e gli approcci teorico-metodologici di due progetti che pongono al centro due concetti chiave alla base di tali competenze “benessere digitale” e “cultura del dato” da condividere in modo generativo con chiunque attraversi gli ambienti digitali, così da migliorarne la consapevolezza attraverso la decostruzione di conoscenze, atteggiamenti e comportamenti dettati da mancate percezioni o percezioni poco pertinenti riguardo alle situazioni di rischio.


10 novembre 2020 | ore 15:00-17:00 | Opere protette nel web: Who, What, When, Where, Why (in collaborazione con Generazioni Connesse)

Relatori: Avv. Maria Letizia Bixio, Assegnista di ricerca Università Europea di Roma – Associate Studio Previti Associazione Professionale; Dott.ssa Erika Verucci, Direzione Generale Biblioteche Diritto d’Autore – MIBACT; Dott.ssa Maria Chiara Manzi, dottoranda di ricerca Università Europea di Roma.
Target: Docenti e DS di scuole di ogni ordine e grado.
Abstract: Il webinar mira a fornire un’adeguata conoscenza delle principali regole in materia di diritti di proprietà intellettuale con particolare riguardo all’attuazione delle stesse nel web. Partendo dalle pratiche comuni, quali lo streaming, il downloading di opere o materiali protetti, la navigazione sui social, l’acquisto di opere audio-visive o di prodotti online, verranno esaminate le criticità dal duplice punto di vista del titolare dei diritti e dell’utente. Verranno chiarite le migliori modalità di utilizzo di un’opera dell’ingegno online e offline; si proporrà infine approfondimento sul Registro Pubblico Generale delle opere protette tenuto presso il MiBACT.

Materiali: Presentazione 1Presentazione 2


5 novembre 2020 | ore 15:00-17:00 | Il Volume complementare del Quadro Comune Europeo di riferimento per le Lingue: un prezioso alleato anche della didattica online

Relatori: Paola Celentin e Susana Benavente Ferrera, Università di Verona; Elisa Raschini, École normale supérieure Paris – Université PSL.
Target: Insegnanti di lingue straniere della scuola secondaria di 1° e 2° grado. Verrà data la precedenza ai docenti eTwinning.
Abstract: Mantenere un ambiente stimolante e piacevole, senza perdere di vista l’obiettivo linguistico-comunicativo da conseguire è una delle sfide maggiori per l’insegnante di lingue straniere, che spesso è in equilibrio fra attività divertenti ma poco efficaci sul piano dell’apprendimento ed esercizi validi e rigorosi ma poco motivanti. Un aiuto nell’organizzazione e nella progettazione delle attività didattiche per gli insegnanti di lingue può venire dal Volume Complementare del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue pubblicato nel 2018 dal Consiglio d’Europa. Questo documento, oltre a dedicare uno spazio specifico e autonomo alle strategie, introduce anche un nuovo ambito d’uso della lingua (la mediazione) e prende in considerazione gli scambi comunicativi che avvengono attraverso il digitale (interazione online) e in generale i media (ricezione audio-visiva). Il webinar, dopo aver preso in esame la dimensione “a distanza” presente naturalmente nella concezione di competenza linguistico-comunicativa del Volume Complementare e analizzato la differenza tra il saper usare le tecnologie per socializzare e saperle usare per raggiungere degli obiettivi, proporrà delle applicazioni pratiche per sfruttare queste indicazioni nella didattiche delle lingue a distanza e in presenza.

Materiali: Presentazione


28 ottobre 2020 | ore 15:00-17:00 | Il GDPR a scuola: immagini di minori e privacy (in collaborazione con Generazioni Connesse)

Relatori: Prof. Guerino Massimo Oscar Fares, Professore Diritto pubblico Università Roma Tre; Dott.ssa Alessia Sciamanna, Esperta di fondi europei e formatore, ex DSGA; Prof.ssa Federica Pilotti, Docente di Tecnologia, formatrice PNSD.
Target: Docenti di ogni ordine e grado, Dirigenti, direttori amministrativi. Verrà data la precedenza ai docenti e dirigenti scolastici iscritti in eTwinning.
Abstract: L’intervento sarà articolato in tre passaggi, legati dal tema dell’acquisizione e condivisione (pubblica o privata) delle immagini in piattaforme on line. La parte iniziale sarà un inquadramento normativo della tematica nell’ambito del GDPR e dell’ordinamento italiano, seguirà una analisi di processo, che riguarderà la parte istituzionale, gestionale della tutela del dato: come va trattato, la comunicazione ai genitori per organizzare le attività, fino a buone pratiche per la creazione della modulistica; la parte finale tecnico operativa mostrerà strumenti per attuare le norme nel quotidiano.

Materiali: Presentazione 1Presentazione 2Presentazione 3


15 ottobre 2020 | ore 15:00-17:00 | Approcci multidisciplinari per l’identificazione e la presa in carico dei minori abusati attraverso le tecnologie digitali (in collaborazione con Generazioni Connesse)

Relatori: Dott.ssa Vera Cuzzocrea, psicologa giuridica; dott.ssa Elvira D’Amato, Polizia Postale e delle Comunicazioni.
Target: Docenti e dirigenti scolastici di ogni ordine e grado, genitori interessati alle tematiche e professionisti del settore dell’educazione e dell’infanzia (assistenti sociali, pediatri, psicologi ed educatori). Verrà data la precedenza ai docenti e dirigenti scolastici iscritti in eTwinning.
Abstract: Online ogni sette minuti una pagina web mostra immagini di bambini/e ragazzi/e abusati sessualmente da adulti1. Nel 2017 sono stati individuati quasi 80.000 URLs contenenti immagini di abuso sessuale su minori. Oltre la metà delle vittime, il 55%, ha meno di 10 anni. Nel 40% dei casi l’abusante è conosciuto online (IWF, 2017). Per abuso “online” si intende ogni forma di abuso sessuale su minori perpetrata attraverso internet e la documentazione di immagini, video, registrazioni di attività sessuali esplicite, reali o simulate. La rete permette la diffusione delle immagini in un enorme circuito, con la possibilità di accesso alle immagini dell’abuso da parte di moltissime persone e la possibilità di scaricarle. Il fatto che la “realtà” dell’abuso si cristallizzi nella rete, distorcendo la dimensione temporale dei fatti, unito alle conseguenze della vittimizzazione sessuale in un soggetto in età evolutiva, lo caratterizza come un trauma pervasivo e duraturo. Gli obiettivi del webinar sono quelli di: analizzare forme e caratteristiche dell’abuso online e il fenomeno della pedopornografia e le strategie per contrastarli e presentare le strategie di presa in carico e ascolto del minore vittima di abuso online.

Presentazione


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è webinar-etwinning.png

1 ottobre 2020 | ore 15:00-17:00 | ePolicy: guida alla stesura del documento e dei Piani d’Azione (in collaborazione con Generazioni Connesse)

Relatore: Salvatore Ciro Conte, SOS Il Telefono Azzurro ONLUS
Target: Dirigenti scolastici e docenti di scuole di ogni ordine e grado. In caso sovrannumero, sarà data la precedenza ai docenti eTwinning delle scuole già iscritte al percorso di Generazioni Connesse. 
Abstract: Il Webinar è dedicato a tutte le scuole che hanno aderito al progetto Generazioni connesse e stanno terminando la stesura del documento di ePolicy. A seguito della recente pandemia e delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria Generazioni Connesse ha deciso di realizzare questo incontro formativo in modo da illustrare ulteriormente ai docenti sia il funzionamento della piattaforma di Generazioni Connesse che le procedure di stesura e chiusura del documento di ePolicy in vista della scadenza di presentazione del documento fissata per il 31 ottobre 2020. Si ricorda altresì che la presentazione di un documenti di ePolicy è anche un requisito per l’ottenimento del Certificato di Scuola eTwinning, pertanto si consiglia vivamente la partecipazione ai docenti delle scuole che intendono candidarsi per l’anno 2020/2021.

Materiali: Presentazione


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è webinar-etwinning.png

7 luglio 2020, ore 16.00 – “Didattica a Distanza: Quale supporto in caso di Bisogni Educativi Speciali/BES” (webinar realizzato in collaborazione con Generazioni Connesse)

Relatori:

  • Salvatore Ciro Conte – SOS il Telefono Azzurro Onlus
  • Roberta Poli – Psicologa scolastica, Docente presso I.I.S. Piaget-Diaz di Roma

Target: Docenti e Dirigenti scolastici di ogni ordine e grado, genitori interessati alle tematiche e professionisti del settore dell’educazione e dell’infanzia. Priorità verrà data ai docenti e DS registrati in eTwinning.
Abstract: Lo scopo di questo webinar è quello di indagare in che modo la didattica a distanza possa configurarsi come un beneficio per alunni con bisogni educativi speciali. Cercheremo di individuare quali possono essere le modalità di insegnamento più vantaggiose, che tengano conto non solo del reale apprendimento, ma anche dei bisogni specifici dei ragazzi e della loro necessità di inclusione. Infine, esploreremo come la didattica a distanza, con tutte le sue specificità, possa adattarsi alle caratteristiche di bambini che presentano bisogni educativi speciali.


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è webinar-etwinning.png

23 giugno 2020, ore 16.00 – “Didattica a Distanza: il digitale e l’inclusività” (webinar realizzato in collaborazione con SIC – Generazioni Connesse)

Relatori:

  • Salvatore Ciro Conte – SOS il Telefono Azzurro Onlus
  • Roberta Poli – Psicologa scolastica, Docente presso I.I.S. Piaget-Diaz di Roma

Target: Docenti e Dirigenti scolastici di ogni ordine e grado. Priorità verrà data ai docenti e DS registrati in eTwinning.
Abstract: In queste settimane stiamo affrontando un momento storico senza precedenti. La quotidianità di famiglie, docenti e ragazzi/e è stata sconvolta da una lunga quarantena, durante la quale abbiamo dovuto ridefinire nuove routine giornaliere. In questo scenario straordinario, le tecnologie digitali stanno avendo un ruolo ancora più centrale nella vita di ognuno di noi. Lontani da parenti e amici, abbiamo provato a mantenere le relazioni con le persone a noi care attraverso le app di messaggistica (WhatsApp, Signal, Telegram), i social network e ogni strumento che ci permette di sentirli più vicini. Per lavorare, insegnare, seguire le lezioni, informarci o trascorrere il tempo libero, il nostro tempo online è notevolmente aumentato.Il webinar ha l’obiettivo di esplorare i vantaggi di una nuova didattica, quella che avviene a distanza tramite il digitale. La situazione contingente della pandemia ha richiesto un nuovo adattamento delle dinamiche di insegnamento tradizionali e in questa occasione approfondiremo i benefici, ma anche i potenziali svantaggi, che la didattica a distanza sta apportando, toccando temi quali i cambiamenti nelle modalità comunicative e sociali, con lo sguardo rivolto al futuro della didattica e a cosa questo momento ci lascerà.


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è webinar-etwinning.png

18 giugno, ore 15:00 – “Riconnettere le scuole alla natura: basi scientifiche, esperienze e formazione per coltivare benessere, attenzione e motivazione”

Relatori:

  • Hubert Mansion, fondatore dell’Université dans la Nature
  • Maria Chiara Pettenati, Dirigente di ricerca Indire
  • Isabel de Maurissens, ricercatrice Indire

Target: Docenti e Dirigenti scolastici di ogni ordine e grado. In via prioritaria verranno accolte le registrazioni dei docenti, e in particolare quelli registrati già in eTwinning, ma in caso di disponibilità di posti, le registrazioni saranno aperte ai genitori, ai professionisti del settore dell’educazione e a chiunque sia interessato alla tematica affrontata.
Abstract: Hubert Mansion, parla dell’Université dans la Nature (Montréal, Canada) da lui fondata. L’Université dans la nature sviluppa programmi di formazione di “riconnessione alla natura” basati su più di 30 anni di ricerca scientifica che fanno tesoro dell’impatto della natura su vari aspetti della vita (attenzione, stress, obesità, risultati scolastici, impulsività, motivazione, ecc.). L’evento è da inquadrare nella tematica dell’educazione allo sviluppo sostenibile in particolare, Goal 4 (istruzione di qualità), Goal 3 (benessere e salute), Goal 11 (città e comunità sostenibile) e Goal 15 (partnership per gli obiettivi), Goal 17 (Vita sulla terra). L’incontro del 18 giugno ha come obiettivo quello di dialogare con Hubert Mansion sui vantaggi della riconnessione con la natura per migliorare il benessere della classe, oltre il rendimento, l’attenzione e la motivazione. Il fondatore inoltre spiegherà quali programmi di formazione propone alle scuole canadesi. Le domande potranno essere poste sia in italiano, inglese e francese in chat, e saranno lette e tradotte in simultanei. Hubert Mansion risponderà in francese e verrà tradotto in simultnea.

In preparazione dell’incontro ai partecipanti è consigliata la visione di questa video-intervista di introduzione alle tematiche, in cui partecipano i relatori.

Materiali


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è webinar-etwinning.png

10 giugno, ore 17:30 – “L’impatto di eTwinning sullo sviluppo professionale innovativo degli insegnanti“

Relatori:

  • Donatella Nucci, Capo Unità eTwinning Italia; 
  • Maria Chiara Pettenati, Dirigente di Ricerca Indire-Ricerca; 
  • Maria Ranieri, Docente di Didattica generale e Pedagogia speciale presso l’Università degli Studi di Firenze; 
  • Francesco Fabbro, Ricercatore Università degli Studi di Firenze.

Target: Docenti e dirigenti di ogni ordine e grado registrati in eTwinning, Referenti istituzionali, pedagogici e Ambasciatori eTwinning e Referenti e studenti universitari coinvolti nella Teacher Training Institutions Initiative.
Abstract: Durante il webinar saranno delineate le linee guida ed i primi esiti della ricerca, che l’obiettivo di valutare l’impatto di eTwinning sullo sviluppo professionale dei docenti in servizio in Italia. La valutazione si focalizza su tre aree di competenza relative allo “sviluppo professionale innovativo”: didattica, professionalità docente e partecipazione scolastica. In quest’ottica la ricerca intende esplorare sul piano quantitativo e qualitativo la relazione che intercorre tra la partecipazione degli insegnanti alle attività eTwinning (progetti, webinar, gruppi, learning event, ecc.) e le tre aree di competenza. Il disegno di ricerca prevede anche la somministrazione di un questionario per indagare sul piano quantitativo le percezioni dei docenti rispetto al contributo di eTwinning al proprio sviluppo professionale ed una serie di studi di caso qualitativi sulle loro pratiche didattiche e formative nell’ambito delle proprie comunità scolastiche.


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è webinar-etwinning.png

9 giugno, ore 15:00 – “Adolescenti e violenza di genere “onlife”: forme, caratteristiche, strumenti e relazioni educative per prevenirla

Relatori:

  • Laura Pomicino – Psicologa, psicoterapeuta, dottore di ricerca in Medicina materno-infantile, Pediatria dello Sviluppo e dell’Educazione, docente presso l’Università degli Studi di Trieste.   
  • Grazia Dell’Oro – Project Manager, Azienda Speciale ReteSalute. Referente del Progetto EU CyberSafe – Changing Attitudes among teenagers on Cyber Violence against Women and Girls.
  • Alice Romagnoli – Docente, IIS Polo tecnico professionale di Lugo (RA). Referente del progetto No violence against women, vincitore del Premio nazionale eTwinning 2018.

Target: Docenti e Dirigenti scolastici di ogni ordine e grado. In via prioritaria verranno accolte le registrazioni dei docenti, e in particolare quelli registrati già in eTwinning, ma in caso di disponibilità di posti, le registrazioni saranno aperte ai genitori, ai professionisti del settore dell’educazione e a chiunque sia interessato alla tematica affrontata.
Abstract: Gli ambienti digitali, come tutti gli aspetti dell’interazione umana, non sono neutri rispetto al genere piuttosto riproducono le esistenti relazioni di potere presenti all’interno della società. La violenza di genere presente all’interno dei nostri contesti si traspone anche “online”, attraverso attacchi, abusi verbali sulle piattaforme digitali, ricatti, colpendo trasversalmente diversi soggetti ma coinvolgendo alcune categorie più di altre: il riferimento va in particolare alle ragazze e alle donne. Oggi sappiamo che continuare a considerare online e offline come due mondi separati, contribuisce a una lettura della violenza di genere online nelle sue differenti declinazioni, come non “reale” soprattutto in termini di effetti e ricadute reali in particolare sulla vita delle più giovani a livello fisico ed emotivo. Chi fa esperienza di violenza online riporta infatti nella vita reale conseguenze sia sul piano emotivo che fisico. Con la probabile conseguenza che anche la percezione che ragazzi/e hanno della rete possa cambiare. E che potrebbe portarle a scegliere di rimanerne volontariamente fuori. Un’autoesclusione dagli effetti notevoli perché limitare l’uso di internet o essere disconnesse oggi è come veder distrutto il proprio diritto alla libertà, a conoscere, informarsi ed esprimersi liberamente. In tal senso le stesse strategie educative e dunque preventive vanno ripensate alla luce dei nuovi scenari di riferimento per i più giovani segnati dall’innovazione degli ambienti digitali da non considerare più come semplici strumenti di comunicazione ma piuttosto come nuovi frames di ricodifica e risignificazione delle dinamiche relazionali e sociali.

Materiali


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è webinar-etwinning.png

4 giugno, ore 16:00 – “Certificato di Qualità nazionale eTwinning, candidatura e criteri di valutazione”

Relatori: Incontro a cura dell’Unità nazionale eTwinning

Target: Docenti registrati che hanno intenzione di candidare un progetto eTwinning al Certificato di Qualità nazionale.
Abstract: Il webinar è destinato a tutti gli eTwinner che stanno svolgendo/hanno svolto un progetto eTwinning nell’a.s. 2019/20 e che intendono candidarsi per il Certificato di Qualità nazionale (QL nazionale). Saranno illustrati i criteri di valutazione per il Certificato di Qualità nazionale, che sono stati ridiscussi a livello europeo e riformulati dando particolare importanza agli aspetti della collaborazione e della sicurezza in rete. Verranno, inoltre, illustrati in modo approfondito i requisiti minimi necessari per l’ottenimento del certificato, tra i quali emerge come fondamentale il rispetto della normativa vigente in campo di privacy e trattamento dei dati personali. Saranno inoltre dati suggerimenti su come migliorare la documentazione del progetto, grazie a una buona organizzazione del TwinSpace, elemento essenziale per ottenere la certificazione di qualità.


26 maggio, ore 17:00 – “I sistemi scolastici europei al traguardo del 2020”

Relatrici: Simona Baggiani, Alessandra Mochi – Unità italiana di Eurydice

Target:  Dirigenti scolastici e docenti di scuole di ogni ordine e grado.
Abstract: In questo webinar è stato presentato uno stato dell’arte dei progressi fatti dall’Europa nel suo insieme e dall’Italia, relativamente ai parametri di riferimento medio europei (i cosiddetti target o benchmark) stabiliti dalla Commissione europea nell’ambito del quadro strategico per la cooperazione europea nell’istruzione e formazione (ET 2020) e ormai prossimi alla scadenza del 2020. Sono stati poi analizzati anche alcuni sistemi scolastici europei, ritenuti più significativi nell’ottica nazionale, presentandone le principali caratteristiche strutturali e organizzative insieme agli ultimi risultati rispetto ai target summenzionati. La fonte delle informazioni presentate è il volume appena uscito della collana editoriale dell’Unità italiana di Eurydice: I sistemi scolastici europei al traguardo del 2020.

Presentazione


21 maggio, ore 15:00 – “Processi cognitivi sempre più mutevoli: gli apprendimenti mediati dalle tecnologie digitali” (in collaborazione con SIC / Generazioni Connesse)

Relatori: Pier Cesare Rivoltella: Docente di Didattica generale e Tecnologie dell’istruzione presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica di Milano. Presidente e Direttore scientifico del Cremit. Maria Ranieri: Docente di Didattica generale e Pedagogia speciale presso l’Università degli Studi di Firenze si occupa da anni di tecnologie e processi formativi, pubblicando su questi temi volumi e articoli su riviste nazionali e internazionali.
Target: Dirigenti scolastici e docenti di scuole di ogni ordine e grado, con priorità ai partecipanti già registrati in eTwinning; professionisti dell’infanzia (assistenti sociali, pediatri, psicologi ed educatori); genitori, operatori del terzo settore e tutti i membri di organizzazioni e realtà che operano con i minori.
Abstract: Bambini/e e ragazzi/e nascono in un mondo in cui le tecnologie digitali permeano la loro esperienza d’apprendimento, muovendosi in ambienti digitali in cui l’aspettativa di base è la virtuale compresenza, l’ubiquità e accessibilità di tutto in ogni istante attraverso processi paralleli continui e veloci. Quali sono gli effetti su processi cognitivi e di apprendimento, su pratiche pedagogiche e sullo sviluppo stesso del sistema neuronale? La prima parte del seminario intende analizzare gli apporti di ricerche empiriche, nazionali e internazionali, realizzate nell’ambito delle neuroscienze e della media education, con particolare riferimento al rapporto tra tecnologie, ambienti digitali e processo di apprendimento dei più giovani. La seconda condurrà a una riflessione su uno dei compiti prioritari della comunità educante tutta: guidare bambini/e ragazzi/e a sviluppare le competenze necessarie a costruire una cittadinanza digitale attiva e responsabile nella crescente liquidità dell’era contemporanea curando in particolare quelle digitali volte all’adattamento al mondo della velocizzazione dei processi e coltivando al contempo l’attitudine al pensiero lento.

Presentazione


11 maggio, 17:30 – “Sviluppo Sostenibile e Agenda 2030”

Relatrici: Maria Chiara Pettenati, Dirigente di Ricerca Indire, Isabel de Maurissens, Ricercatrice Indire.

Target:  Dirigenti scolastici e docenti di scuole di ogni ordine e grado.
Abstract: Il webinar affronterà i temi dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile e della Cittadinanza Globale, in particolare: Agenda 2030; Le 5 P (Pace, Pianeta, Persone, Prosperità e Partnership); Spunti per contenuti e metodi adatti a incorporare gli obiettivi dello sviluppo sostenibile nelle didattiche anche disciplinari.


5 maggio, ore 17:00 – “Hai un/’ attivista in classe? Strumenti e suggerimenti per sviluppare, attivare e nutrire il desiderio di cambiamento”

Relatore: Prof. Alberto Alemanno, Jean Monnet Professor of EU Law, HEC Paris | Global Professor of Law, NYU School of Law in Paris | fondatore e direttore di The Good Lobby

Target:  Dirigenti scolastici e docenti di scuole secondarie di I e II grado (in caso di posti vacanti l’incontro è esteso anche ai genitori o altri interessati).
Abstract: Greta Thunberg ha mostrato che anche i sedicenni possono ottenere una piattaforma globale per esprimere le loro preoccupazioni. La causa ambientalista ha trovato una nuova freschezza e visibilità. La partecipazione politica è una maniera positiva di incanalare energie e risorse, ma come mostrare agli studenti come combattere per le cause in cui credono? Il professor Alemanno (Jean Monnet Professor of EU Law presso la HEC Paris, e fondatore-direttore di The Good Lobby), durante il webinar offrirà una panoramica di esempi positivi di partecipazione politica e mostrerà alcuni strumenti per “attivare” gli studenti.


30 marzo, 15:00-17:00 – “Marketing online, gaming e sistemi gamificati: rischi e potenzialità da una prospettiva orientata ai diritti dei più giovani

Il webinar è organizzato nell’ambito del ciclo di seminari formativi per i professionisti dell’infanzia 2019/2020 – Generazioni Connesse, Safer Internet Center. Il webinar è stato organizzato in collaborazione con eTwinning Italia che mette a disposizione i propri strumenti di videoconferenza per evitare la cancellazione dell’evento, previsto a Napoli lo stesso giorno, in considerazioni delle misure di contenimento per il Covid-19.

Relatori: Marcello Passarelli – Ricercatore, Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), Institute for Educational Technology, Department Member; Matteo Uggeri – Esperto di Innovazione Didattica e Gamificazione, Fondazione Politecnico di Milano.

Target: Dirigenti scolastici e docenti di scuole di ogni ordine e grado.
Abstract: Il mercato del gaming vale più di 40 miliardi di dollari ed è in continua crescita. Per chi si occupa di comunicazione equivale a una vera e propria strategia di marketing che, attraverso i giochi, punta alla condivisione di dati e risultati, stimola una competizione amichevole tra i giocatori e, di conseguenza, attrae possibili consumatori. Il seminario intende approfondire come avviene la socializzazione al consumo, già in tenera età, come le aziende interagiscano con bambini/e e adolescenti attraverso tecniche di marketing online e quali gli impatti di un sistema gamificato su bambini/e ragazzi/e fino a una supposta dipendenza verso app e videogiochi. I contesti d’uso dei videogiochi e della gamificazione non si limitano però al solo intrattenimento ma sono – grazie all’evidente potenziale motivazionale – nelle scuole e nella formazione in generale. Tuttavia, l’adozione dei giochi per finalità didattiche va fatta all’interno di un processo di progettazione didattica in cui si tenga conto dei vincoli del contesto, degli obiettivi educativi, dei destinatari della formazione e, non ultimo, richiede una forte consapevolezza sia delle potenzialità dei diversi tipi di giochi, sia delle possibili criticità. In questo scenario in rapida evoluzione, è dunque importante comprendere più a fondo l’impatto a livello sociale, culturale, psicologico ed educativo di metodologie e tecniche di apprendimento basate sul gioco.
Obiettivi formativi: –    Approfondire le pratiche di marketing online rivolte ai più giovani con un affondo specifico su meccaniche di gioco e meccanismi di condizionamento attraverso l’analisi di strumenti innovativi come l’advergaming e il viral marketing; –    Analizzare il ruolo dei videogiochi e della gamification nella società, per evidenziarne potenzialità e punti critici; –    Esplorare le rappresentazioni di genere veicolate dal e nell’universo videoludico rinforzanti rispetto a modelli stereotipati del maschile e femminile; –    Approfondire le applicazioni in ambito didattico della gamificazione attraverso l’analisi di strumenti, esperienze e metodologie.


12 febbraio, ore 17:00 – “Il programma internazionale Eco-Schools e l’applicazione del metodo dei sette passi”, in collaborazione con Eco schools

Relatore: prof. Andrea Rinelli, FEE Italia – Eco-Schools Target: Dirigenti scolastici e docenti di scuole di ogni ordine e grado Abstract: Le problematiche ambientali globali necessitano di una presa di coscienza e di un impegno comune a partire dai più giovani, fino a coinvolgere l’intera comunità. Eco-Schools è il programma internazionale che unisce il maggior numero di scuole nel realizzare azioni concrete per la sostenibilità a partire dall’ambiente scolastico. Basato sulla metodologia dei “sette passi”, Eco-Schools, che oggi coinvolge oltre 20 milioni di studenti, può vantare 25 anni di storia ed esperienze e nel 2002 le Nazioni Unite lo hanno definito il miglior programma di educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile al mondo. Nel corso del webinar verrà spiegato come attuare i sette passi, e come adattare la metodologia alle varie realtà scolastiche.

Presentazione – Maggiori informazioni


28 gennaio 17:00-18:30 – webinar eTwinning “Dalle fake news all’uso critico dell’informazione”

Relatori: Professoressa Maria Ranieri, Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (FORLILPSI), Università degli Studi di Firenze.
Target: Docenti registrati in eTwinning di ogni ordine e grado Abstract: Il webinar affronta il problema di come valutare l’affidabilità dell’informazione al tempo dei social. Dopo una introduzione al tema delle fake news (cosa sono, come si presentano, come si diffondono), esso si focalizza sulla formazione delle capacità di lettura critica delle informazioni per una cittadinanza attiva e consapevole.

Presentazione