28/02/2024

Ambasciatori Erasmus+ Scuola: entusiasmo e nuove prospettive dal coordinamento annuale della rete

L’ Agenzia nazionale Erasmus+ INDIRE ha incontrato a Cervia, il 21 e 22 febbraio, gli oltre 240 Ambasciatori Erasmus+ Scuola provenienti da tutto il territorio nazionale, con una valigia piena di entusiasmo, motivazione, esperienza di Erasmus+ ed eTwinning, voglia di condividere le opportunità del Programma per far crescere la scuola in dimensione europea.

Gli obiettivi dell’incontro di coordinamento

Il seminario di coordinamento della Rete ha coinvolto varie persone dello staff dell’Unità scuola e tutta l’Unità eTwinning Italia, attiva nella gestione degli Ambasciatori dalla prima esperienza partita nel 2009 con eTwinning.
Tra gli obiettivi di questo incontro:

  • facilitare il networking tra le varie realtà regionali
  • condividere da parte dell’Agenzia informazioni e risorse utili per i piani di formazione e le attività della Rete
  • riflettere sui piani di formazione regionali: criticità e aspetti positivi
  • condividere idee e buone pratiche da parte dei nuclei regionali
  • chiarire eventuali dubbi su alcuni aspetti del Programma, l’uso delle piattaforme etc.

I lavori in plenaria e le attività delle due giornate

Ha aperto i lavori in plenaria Sara Pagliai, coordinatrice dell’Agenzia Erasmus+ INDIRE: “ringrazio tutti per l’impegno nella promozione di Erasmusplus e eTwinning, anche nei confronti di scuole nuove al Programma. Erasmus+ cambia la scuola! Grazie agli Ambasciatori è possibile collegare il Programma anche alle priorità e ai valori dell’Unione europea per portare esperienze di cittadinanza europea sui territori

Ha portato i saluti del Ministero dell’Istruzione e del Merito Immacolata Grimaldi, Unità di missione per il Piano Nazionale di ripresa e resilienza, Ufficio V, che ha seguito i lavori delle due giornate.

Laura Nava, capo unità per il settore Scuola, ha messo in luce l’impatto del lavoro degli Ambasciatori anche in relazione alla forte crescita della partecipazione e ha sottolineato l’importanza di questo incontro in presenza per rafforzare sinergie e collaborazione, capire criticità e punti di forza della Rete anche in vista dei nuovi piani regionali.

Tra i dati salienti a commento delle attività degli Ambasciatori, riportati da Giacomo Bianchi, Unità eTwinning ci sembra importante sottolineare che il 95% dei partecipanti agli oltre 14.000 questionari di valutazione della formazione regionale, ritiene molto importante la formazione regionale per poter partecipare a Erasmusplus e ad eTwinning; un dato di cui tener conto sia per il lavoro dell’Agenzia che per gli Ambasciatori.

Nelle due giornate si sono susseguite varie attività: lavori in gruppi regionali dedicati a riflessioni sulla realizzazione dei passati piani di lavoro e all’individuazione di fattori di successo e criticità, attività di team building, workshop condotti dallo staff dell’Agenzia su varie tematiche e aspetti tecnici relativi alle Azioni chiave 1 e 2 del Programma e al funzionamento della piattaforma ESEP.

Un momento della plenaria, a cura di Lorenzo Mentuccia e Valentina Riboldi è stato dedicato infine ad aspetti di comunicazione, identità visual, uso corretto dei loghi, strumenti a disposizione per comunicare meglio il Programma, richieste da parte dell’Agenzia agli Ambasciatori, iniziative da promuovere.

Di seguito due interviste realizzate durante l’incontro:

>> Guarda altre testimonianze nella playlist Ambasciatori Erasmus+ Scuola

Le buone pratiche

Spazio infine alle buone pratiche, attività trasferibili e di ispirazione per le reti regionali presentate da Referenti regionali degli USR e gli Ambasciatori di 4 regioni

  • Campania
    Gabriella Zoschg, Referente USR Campania e le Ambasciatrici Tonia Calò e Maria Nica
    Focus esperienze: la creazione dello sportello di supporto “SOS eTwinning”, la Formazione del team di internazionalizzazione focalizzata sui bisogni del singolo Istituto
  • Piemonte
    Elisabetta Piegaia, Mara Tirino, Sofia Di Carluccio – USR Piemonte
    Focus esperienze: formazione eTwinning all’università (ITE), formazione docenti e Dirigenti scolastici neoassunti
  • Sicilia
    Loredana Messineo, Ambasciatrice e Referente pedagogica e Sara Brunno, Ambasciatrice
    Focus esperienze: un corso eTwinning in modalità blended con hackaton residenziale
  • Lombardia
    Gaudia Giordani – USR Lombardia, Maria Rosaria Grasso – Ambasciatrice
    Focus esperienze: formazione in modalità online, corsi eTwinning ed Erasmus+

Grazie a tutti e buon lavoro!

Il seminario si è concluso con una serata alla Darsena del sale di Cervia, un momento gioioso per ripartire con nuova energia con tutte le attività.

Un sentito grazie da parte dell’Agenzia a tutti gli Ambasciatori Erasmus+ Scuola, uno a uno per il prezioso contributo che ognuno porta e tutti insieme perché insieme, in rete, i risultati si moltiplicano!

>> Guarda la fotogallery completa sulla pagina FB Erasmus+ INDIRE

Chi sono e cosa fanno gli Ambasciatori Erasmus+ scuola

La rete degli Ambasciatori Erasmus+ Scuola è attiva dal 2022 ed è composta da oltre 240 tra docenti e dirigenti scolastici esperti di cooperazione e progettazione europea per la scuola, selezionati per supportare l’attività dell’Agenzia nazionale Erasmus+ INDIRE, in collaborazione con i Referenti istituzionali e pedagogici nominati dagli Uffici Scolastici Regionali (USR).

Per approfondire: Scopri gli Ambasciatori nella tua regione e gli eventi di formazione in programma

Agenzia nazionale Erasmus+ INDIRE, Unità comunicazione


15/03 2024
In presenza

“Lie Detectors”, eTwinning e INDIRE al Voices Festival di Firenze per affrontare la disinformazione in classe

Il prossimo 15 marzo, a Firenze, durante la prima edizione del Voices Festival – European Festival of Journalism and Media Literacy dedicato al giornalismo e all’alfabetizzazione mediatica, l’organizzazione no-profit “Lie Detectors” – partner di eTwinning al livello europeo – organizzerà due workshop dal titolo “Vero o falso? Come possono gli insegnanti affrontare la disinformazione in classe?“.

Patrocinati dall’Istituto Nazionale di Documentazione Innovazione e Ricerca Educativa (INDIRE), i workshop offriranno agli insegnanti, educatori e pedagogisti strumenti pratici per affrontare la diffusione di notizie false in ambito educativo.

I partecipanti avranno la possibilità di scegliere tra due sessioni: alle 16:30 CET, un workshop in lingua italiana dedicato agli insegnanti, educatori e pedagogisti; alle 18:15 CET, una sessione in inglese/italiano aperta a un pubblico generale.

In queste sessioni, giornalisti ed esperti di alfabetizzazione mediatica, insieme ad educatori, collaborano per promuovere un approccio più informato e riflessivo sul panorama dell’informazione.

I laboratori di alfabetizzazione mediatica saranno condotti in italiano e in inglese dai giornalisti Gabriel Rinaldi (Süddeutsche Zeitung Dossier) e Jens-Thilo Rumphorst (EBU) e potranno accogliere fino a 50 partecipanti.

E’ consigliabile registrarsi per garantirsi la partecipazione a questo workshop che promette di essere informativo e interattivo, fornendo strumenti pratici per navigare nel mare sempre più complesso delle informazioni nel mondo di oggi.

Di seguito maggiori dettagli e il link per registrarsi

Titolo: La macchina della verità. Training per insegnanti – Vero o falso? Come possono gli insegnanti affrontare la disinformazione in classe?

Data e luogo: Venerdì 15 marzo 2024 – Stazione Leopolda, Firenze

Orari e abstract: 

  • 16:30 CET – La macchina della verità. Training per insegnanti -Workshop in lingua italiana per insegnanti, educatori e pedagogisti.
    questo workshop è rivolto a un pubblico di insegnanti, educatori e pedagogisti. Sarà tenuto in italiano dal giornalista di Gabriel Rinaldi e da un membro di “Lie Detectors”. I partecipanti otterranno preziosi spunti per affrontare il tema della disinformazione in classe e riceveranno materiali pratici per discutere l’argomento con i loro studenti. Questo workshop, della durata di 90 minuti, consente ai partecipanti di integrare questi strumenti nelle sessioni in classe per gli studenti tra i 10 e i 15 anni. Al termine del workshop, i partecipanti saranno dotati delle conoscenze e dei materiali necessari per affrontare le sfide della disinformazione in un contesto educativo. Tutti gli attori della scuola, dai docenti ai dirigenti scolatici, passando per le funzioni strumentali, e i collaboratori dei dirigenti, sono invitati a partecipare a questa sessione informativa guidata da giornalisti esperti.
  • 18:15 CET – Vero o falso? Come possono gli insegnanti affrontare la disinformazione in classe? -Workshop in inglese/italiano per il pubblico in generale e i pedagogisti (aperto anche agli insegnanti).
    il workshop sarà tenuto in inglese e italiano dal giornalista dell’“European Broadcasting Union”, Jens-Thilo Rumphorst e da un membro dei “Lie Detectors”.  Questo workshop è aperto a chiunque sia interessato al tema, offrendo a una community più ampia l’opportunità di migliorare la propria alfabetizzazione mediatica e le proprie conoscenze, per scoprire come sia possibile migliorare l’applicazione del pensiero critico in ambito educativo. 

Pubblico: Insegnanti, amministrazione scolastica, altro personale pedagogico. Pubblico generale

Posti disponibili: 50

Durata: 90 minuti

>> Registrati adesso ai workshop di Lie Detectors

>> Richiedi il biglietto al Voices Festival (gratuito)


Pubblicato il : 27/02/2024
26/02/2024

Campagna di Primavera eTwinning 2024: dal 4 al 29 marzo risorse e attività sul tema “Benessere a scuola”

L'iniziativa ha l'obiettivo di creare un ambiente solidale per gli insegnanti, promuovere progetti collaborativi focalizzati sul benessere e ispirare educatori a progettare esperienze d'apprendimento rivoluzionarie.

La prossima Spring Campaign / Campagna di Primavera eTwinning è alle porte!

Dal 4 al 29 marzo 2024, gli eTwinner si uniranno a un’esperienza straordinaria ospitata dal Gruppo eTwinning in evidenza Wellbeing@school. Preparati a tante attività in programma per te e i tuoi alunni!

Partecipare è facile. Visita la pagina del Gruppo e accedi alla sezione dedicata alla Campagna. Sarà un viaggio indimenticabile alla scoperta del tema annuale “Benessere a scuola”. L’obiettivo? Creare un ambiente solidale per gli insegnanti, promuovere progetti collaborativi focalizzati sul benessere e ispirare educatori a progettare esperienze d’apprendimento rivoluzionarie.

All’interno del Gruppo, troverai una selezione esclusiva di materiali e risorse curate per sostenere gli insegnanti. Ma la vera magia inizia con l’attività principale della campagna, coordinata dagli Ambasciatori eTwinning europei (in Italia gli Ambasciatori Erasmus+ Scuola). Una galleria quotidiana di consigli e strumenti pratici, condivisa sui social media, per arricchire metodologie didattiche e potenziare progetti.

Ma non è tutto! La Campagna prevede anche quattro eventi di formazione online (in lingua inglese), offrendo agli eTwinner l’opportunità mostrare buone pratiche, scambiare idee, trovare nuovi partner di progetto sul tema e diffondere strategie efficaci nella community.

Ecco il programma dei workshop:

  • 1 marzo, ore 16:00 CET – Webinar di benvenuto della Campagna di Primavera eTwinning 2024. Come decidiamo quale percorso intraprendere per migliorare il benessere degli studenti e degli insegnanti? Come supportiamo un ambiente coinvolgente, di sostegno e favorevole all’apprendimento e alla crescita personale? Partecipa al webinar per scoprirlo!
    >> Registrati adesso
  • 14 marzo, ore 16:00 CET – Webinar “Stories that Move” – Anne Frank House. L’organizzazione partner Anne Frank House esplorerà nuove strategie per discutere la discriminazione con gli studenti, imparando da educatori esperti come affrontare argomenti delicati utilizzando le storie dei giovani.
    >> Link di registrazione
  • 21 marzo, ore 16:00 CET – Partner Finding Fair della Campagna di Primavera 2024. Se stai conducendo un progetto sul benessere a scuola e stai cercando collaborazione, questo è il posto per te! Connettiti con colleghi in tutta Europa, esplora idee progettuali e forma collaborazioni per esperienze di apprendimento interculturali.
    >>Info e registrazione
  • 26 marzo, ore 16:00 CET – Sessione di presentazione di buone pratiche sul tema benessere a scuola. Gli insegnanti di 4 progetti eTwinning condivideranno insight e consigli su come gestire un progetto sul benessere a scuola.
    >>Registrati ora

Tieni d’occhio i nostri social e segui la Campagna con l’hashtag ufficiale #eTw4wellbeing.

Buon lavoro a tutti e buon benessere a scuola!!!


17-20/04 2024
In presenza

Seminario multilaterale eTwinning “Innovazione e inclusione per scuole di aree svantaggiate”

Scadenza candidatura: 11/03/2024

Tre giorni di formazione, confronto e progettazione per rendere ancora più inclusiva la didattica con eTwinning. Candidature entro l'11 marzo. 21 posti disponibili per docenti di scuola secondaria di II grado.

L’Unità nazionale eTwinning è lieta di proporre ai docenti di tutte le materie della scuola secondaria di II grado una interessante occasione di formazione. 

Il seminario multilaterale Schools in disadvantaged areas: turning challenges into opportunities with eTwinning” avrà una durata di tre giorni e si svolgerà ad aprile 2024 (date esatte in via di definizione), nel Nord Italia (Torino o Milano).   

L’evento è rivolto ai docenti di 6 Paesi della community eTwinning: Cipro, Grecia, Italia, Malta, Portogallo e Spagna.

Sarà un’occasione per tessere nuove e proficue relazioni esplorando il tema “School innovation and inclusion within disadvantaged areas”. I docenti selezionati avranno modo di partecipare ad approfondimenti tematici, conoscere buone pratiche, confrontarsi, trovare punti di contatto e creare nuovi progetti collaborativi a distanza per l’anno scolastico 2024/2025 che diventino strumenti di inclusione, lotta all’abbandono scolastico e valorizzazione del multiculturalismo. I lavori si svolgeranno in lingua inglese. 

Il minimo comune denominatore sarà quello di coinvolgere docenti che insegnano in Istituti o classi caratterizzati da situazioni di svantaggio, come per esempio le scuole delle periferie urbane, con molti alunni provenienti da contesti socio-economico-culturale difficili, e alte percentuali di alunni stranieri.  

L’obiettivo principale dell’evento sarà proprio quello di iniziare in presenza la progettazione eTwinning da portare avanti durante l’anno scolastico, per superare insieme ai colleghi europei le comuni difficoltà, valorizzare le buone pratiche e motivare gli alunni a partecipare attivamente al proprio processo di apprendimento, oltreché motivare i docenti stessi a raccogliere queste sfide e sviluppare la propria professionalità. 

Saranno oltre 60 i docenti chiamati a immaginare insieme, attraverso la progettazione eTwinning, come rendere maggiormente inclusivi i loro contesti classe e come facilitare l’integrazione e il coinvolgimento di quegli alunni che troppo spesso restano al margine delle nostre società. 

Di seguito maggiori dettagli e il link per candidarsi:  

  • Luogo (da definire): Torino o Milano (TBD)
  • Date (da definire): 17-18-19 aprile o 18-19-20 aprile 2024 
  • Tema: innovazione e inclusione nei contesti svantaggiati 
  • Paesi partecipanti: Cipro, Grecia, Italia, Malta, Portogallo e Spagna 
  • Lingua di lavoro: inglese  
  • Target: docenti in servizio presso scuole secondarie di II grado che operano in contesti svantaggiati 
  • Posti disponibili per l’Italia: 21 

  

Ai docenti selezionati viene richiesta: la disponibilità alla realizzazione di progetti eTwinning con uno o più docenti stranieri incontrati durante l’evento eTwinning e di impegnarsi nel proprio istituto a disseminare quanto appreso durante la formazione.   

  

Criteri di ammissibilità:  

  • Essere un insegnante iscritto a eTwinning al momento della candidatura  (accertandosi che il proprio profilo sia aggiornato con la scuola di appartenenza dell’anno scolastico in corso e che la mail inserita sia corretta) 
  • Essere docente di scuola secondaria di II grado  
  • Adeguata conoscenza dell’inglese, lingua di lavoro del seminario 
  • Autorizzare il trattamento dei dati (inseriti nel form di registrazione) 

Criteri di selezione:   

  • Avere esperienza in eTwinning di livello principiante/intermedio 
  • Insegnare in un istituto caratterizzato da una situazione di svantaggio
  • Insegnare in una o più classi caratterizzate da situazioni di svantaggio 
  • Avere un’adeguata motivazione a partecipare  

  

>> INVIA LA TUA CANDIDATURA ENTRO E NON OLTRE L’11 MARZO 2024 ORE 12:00 (CET)

ATTENZIONE! In base alle informazioni fornite nel modulo di candidatura, l’Unità nazionale eTwinning selezionerà i docenti italiani che saranno invitati a partecipare. In generale, sarà data precedenza a chi non ha già partecipato in passato a eventi europei eTwinning in presenza in Italia e/o all’estero.  

Salvo diverse disposizioni, la sistemazione in albergo e i pasti (limitatamente a quanto previsto dal programma) verranno gestiti direttamente dalla nostra Unità, sia per la prenotazione che per il pagamento, mentre le spese di viaggio, la cui organizzazione è a cura di ciascun partecipante, saranno rimborsate al rientro, previa presentazione della documentazione in originale e in base alle regole di rimborso che saranno comunicate ai docenti selezionati.  

Al termine di questa selezione, e comunque al massimo entro un mese dalla scadenza per la presentazione delle candidature, sarà pubblicata la lista dei partecipanti selezionati su questa pagina e saranno contattati via email soltanto i docenti selezionati a partecipare. In caso di rinunce dei selezionati potrebbero essere contattati ulteriori candidati per eventuali sostituzioni. Per qualsiasi informazione o chiarimento potete scriverci all’indirizzo selezioni.etwinning@indire.it.

Foto: Adobe Stock  

      


Pubblicato il : 19/02/2024
12/02/2024

L’Agenzia INDIRE presenta il Rapporto Erasmus+ 2023: numeri record per le mobilità Scuola, Università e Adulti. Disponibile online.


L’Agenzia Nazionale Erasmus+ INDIRE ha presentato il 6 febbraio scorso a Roma, nella Sala Capitolare del Senato della Repubblica, il Rapporto Erasmus+ 2023.

Hanno aperto i lavori della conferenza il Vice Presidente del Senato, Gian Marco Centinaio, e l’Assessore al Lavoro, Università, Scuola, Formazione, Ricerca, Merito della Regione Lazio, Giuseppe Schiboni. A seguire, sono intervenute la Consigliera del Ministro dell’Università e della Ricerca, Andrea Catizone e la Vice direttrice della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Elena Grech.



Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è copertina-rapporto-erasmus-2023-1-764x1024.jpg

I dati del 2023 sui tre settori di competenza INDIRE, Scuola, Istruzione Superiore ed Educazione degli adulti, sono stati illustrati dal Direttore Generale di INDIRE, Flaminio Galli, mentre a conclusione dei lavori la Presidente di INDIRE, Cristina Grieco, ha fornito una panoramica scientifica più ampia, evidenziando le sinergie del Programma con le attività di ricerca di Istituto.

«Con oltre 13 milioni di europei coinvolti, – dichiara il Direttore Flaminio Galli – il Programma Erasmus è considerato tra i maggiori successi della storia europea. In questo contesto l’Italia rappresenta uno dei principali protagonisti, con oltre 720.000 studenti italiani partiti, dal 1987 ad oggi, per periodi di studio o tirocinio. Il Paese ha dimostrato anche una forte capacità di attrazione e si colloca al secondo posto in Europa per accoglienza, con circa 200mila studenti ospitati dal 2014. In crescita anche la partecipazione del settore scolastico, che ha chiuso il 2023 con oltre 16.000 studenti e 10.000 insegnanti in mobilità per formazione e scambi e 1.400 istituti scolastici accreditati. Molto positivi anche i risultati nell’ambito dell’educazione degli adulti, che in Erasmus+ rappresenta un motore importante di inclusione ed equità sociale. Nel 2023 sono state coinvolte nelle mobilità in Europa oltre 2.300 persone tra educatori, formatori e altro staff EDA e circa 1.300 discenti adulti».



«Le azioni di ricerca dell’Istituto nell’ambito dell’innovazione didattica – afferma la Presidente di INDIRE, Cristina Griecodevono essere ricondotte a una visione unitaria e integrata, che comprenda anche le azioni del Programma Erasmus, per favorire e promuovere sempre di più l’internazionalizzazione dell’intero sistema scolastico del nostro Paese. Alcune attività della nostra Agenzia Erasmus sono state condotte in sinergia con le finalità strategiche di ricerca dell’Istituto, creando una convergenza su diversi livelli di istruzione, dalla prima infanzia fino all’età adulta. Ne sono una testimonianza le iniziative avviate da Erasmus con le Piccole Scuole, le Avanguardie educative e i progetti che riguardano l’ambito della formazione degli adulti. Questa è la strada giusta per ottenere un impatto reale in termini di competitività e innovazione sul sistema di istruzione italiano».



«Per comprendere meglio la realtà e prepararsi al mondo del lavoro, è importante che gli studenti abbiano l’opportunità di condividere competenze ed esperienze anche a livello internazionale – sostiene Gian Marco Centinaio, Vice Presidente del Senato e promotore dell’evento -. Il Programma europeo Erasmus+ è una delle esperienze meglio riuscite in tal senso e merita di essere incoraggiato. Ho accettato l’invito di INDIRE a organizzare questa conferenza nei locali del Senato proprio perché il confronto sui dati e sulle azioni promosse finora può aiutare tutte le Istituzioni a sostenere con ancora più efficacia l’iniziativa nel nostro Paese».



La presentazione dei risultati 2023 ottenuti in Italia nei progetti per la mobilità delle persone e i partenariati di cooperazione si colloca nell’ambito delle attività nazionali di valorizzazione e disseminazione dei risultati del Programma Erasmus+. Il Rapporto Erasmus+ 2023 presenta un focus sui tre ambiti educativi gestiti da INDIRE – Scuola, Università ed Educazione degli adulti -, con un’analisi approfondita dei dati della partecipazione italiana e delle azioni-chiave del Programma a cura dell’Unità Studi e Analisi dell’Agenzia..

La pubblicazione raccoglie inoltre alcuni approfondimenti sul lavoro dell’Agenzia Erasmus+ INDIRE con particolare riferimento all’anno appena concluso: una panoramica a 360° su molte attività, dal supporto a utenti e beneficiari al lavoro sui territori con le Reti di Ambasciatori, dalla comunicazione e promozione del Programma all’Orchestra Erasmus, al Servizio pianificazione e controlli, alle riflessioni sul Programma in Italia.




>>Scarica il Rapporto Erasmus+ 2023

>> Schede stampa e le infografiche per ciascun settore


09/02/2024

Aperte le candidature per i Premi europei eTwinning 2024

Le domande dovranno essere inviate entro il 19 febbraio 2024, attraverso il portale ESEP.

È ufficialmente aperto il periodo di presentazione delle candidature per i Premi europei eTwinning. Sarà possibile inviare la domanda entro il 21 febbraio.

Il Premio europeo eTwinning rappresenta il principale riconoscimento della community e ha l’obiettivo di individuare, celebrare e promuovere le migliori pratiche innovative nell’ambito dell’educazione a livello europeo.

Per poter essere candidati al riconoscimento, i progetti devono aver ricevuto il Certificato di Qualità europeo

Le categorie per le quali è possibile candidarsi comprendono:

A) Categoria principale del concorso suddivisa in cinque livelli di età degli alunni:

  • Educazione e cura della prima infanzia (ECEC): progetti con studenti fino a 6 anni;
  • 7 a 11 anni: progetti con studenti di questa fascia d’età;
  • 12 a 15 anni: progetti con studenti di questa fascia d’età;
  • 16 a 19 anni: progetti con studenti di questa fascia d’età.

B) Categoria per progetti di educazione e formazione professionale iniziale (IVET): progetti svolti principalmente da insegnanti in centri di formazione professionale.

In caso di progetti che coinvolgono più categorie di età, la domanda può essere presentata solo in una delle categorie.

Come presentare la candidatura

Accedi alla tua area progetti nella sezione eTwinning in ESEP, fai clic sul pulsante “Richiedi il Premio europeo eTwnning” nella sezione “I miei premi“.

Per ulteriori dettagli sul processo di selezione, i requisiti, l’iscrizione, la normativa e i premi, visita questa pagina su ESEP.


22-24/03 2024
In presenza

Seminario bilaterale eTwinning Francia-Italia: tre giorni dedicati al benessere nelle scuole

Scadenza candidatura: 23/02/2024

L'incontro sarà un’occasione per confrontarsi sulla gestione di sentimenti, emozioni e conflitti; sulla lotta al bullismo; su una corretta alimentazione e su come implementare dei progetti eTwinning che includano queste tematiche. Disponibili 20 posti per gli eTwinner della scuola primaria.

Riprendono gli eventi di formazione eTwinning in presenza per il 2024.

Il primo appuntamento si terrà dal 22 al 24 marzo a Nizza, in occasione del seminario bilaterale Francia-Italia dedicato a docenti della scuola primaria con poca esperienza in eTwinning. 

L’intero evento sarà dedicato al tema eTwinning dell’anno “Well-being at school”, per la diffusione di un approccio che veda le scuole non solo come luogo dove insegnare conoscenze e abilità agli studenti, ma anche come ambienti sicuri e accoglienti, spazi di sviluppo sociale ed emotivo dove possano imparare e crescere come individui. I bambini e i giovani trascorrono la maggior parte del loro tempo a scuola; gli alunni che si sentono sicuri, sostenuti e legati all’ambiente scolastico si impegnano maggiormente nell’apprendimento, sviluppano relazioni sane con i compagni e gli insegnanti e sono meglio preparati ad affrontare le sfide e le opportunità che la vita offre oltre la scuola. È inoltre importante riconoscere che anche il benessere degli insegnanti è essenziale per creare ambienti di apprendimento sani, sicuri e accoglienti. 

Il seminario sarà un’occasione per i docenti di confrontarsi sulla gestione di sentimenti, emozioni e conflitti; sulla lotta al bullismo; su una corretta alimentazione e su come implementare dei progetti eTwinning che includano queste e altre tematiche legate al benessere a scuola degli studenti e dei docenti. Saranno inoltre tre giorni dedicati all’approfondimento della piattaforma eTwinning, alla condivisione di buone pratiche e alla ricerca di nuovi partner di progetto.  

Di seguito maggiori dettagli e il link per candidarsi: 

  • Luogo: Nizza,   
  • Durata: dal 22 marzo 2024 al 24 marzo 2024. 
  • Tema: Well-being at school 
  • Paesi partecipanti: Italia, Francia 
  • Lingua di lavoro: inglese 
  • Target: docenti in servizio presso scuole primarie 
  • Posti disponibili: fino a un massimo di 20 
  • Ai docenti selezionati viene richiesta la disponibilità alla realizzazione di progetti eTwinning con una o più scuole partner incontrate durante l’evento e di impegnarsi nel proprio istituto a disseminare quanto appreso durante la formazione.  

Criteri di selezione:  

  • Essere un insegnante iscritto a eTwinning. 
  • Essere un docente di scuola primaria. 
  • Esperienza eTwinning richiesta: livello principiante/intermedio, preferibilmente con non più di due progetti conclusi. 
  • Buona conoscenza dell’inglese, lingua di lavoro del seminario, sia parlata che scritta. 
  • Precedente partecipazione a eventi eTwinning europei (sarà data precedenza a chi non ha mai partecipato in passato). 
  • Sarà data precedenza alle eventuali candidature di docenti in servizio in scuole primarie della provincia di Imperia e della provincia di Cuneo per favorire la collaborazione transfrontaliera con i docenti del dipartimento francese delle Alpes-Maritimes.  

>> INVIA LA TUA CANDIDATURA ENTRO E NON OLTRE IL 23 FEBBRAIO 2024 ORE 09:00 (CET) 

ATTENZIONE! In base alle informazioni fornite nel modulo di candidatura, l’Unità Nazionale selezionerà i docenti italiani che saranno invitati a partecipare. In generale, sarà data precedenza a chi non ha già partecipato in passato a eventi europei eTwinning in presenza in Italia e/o all’estero. 

Salvo diverse disposizioni, la sistemazione in albergo e i pasti (limitatamente a quanto previsto dal programma) verranno gestiti direttamente dalla nostra Unità, sia per la prenotazione che per il pagamento, mentre le spese di viaggio, la cui organizzazione è a cura di ciascun partecipante, saranno rimborsate al rientro, previa presentazione della documentazione in originale e in base alle regole di rimborso che saranno comunicate ai docenti selezionati. 

Al termine di questa selezione, e comunque al massimo entro un mese dalla scadenza per la presentazione delle candidature, sarà pubblicata la lista dei partecipanti selezionati su questa pagina e saranno contattati via email soltanto i docenti selezionati a partecipare. In caso di rinunce dei selezionati potrebbero essere contattati ulteriori candidati per eventuali sostituzioni. Per qualsiasi informazione o chiarimento potete scriverci all’indirizzo selezioni.etwinning@indire.it.

ESITO SELEZIONI

Di seguito la lista dei docenti selezionati a partecipare all’evento e rispettivi istituti di appartenenza (lista pubblicata il 12 marzo 2024):

NomeCognomeIstitutoCittàProvincia
Palma MariaAbateIOS “Musco”CataniaCT
IsabellaAtipaldiIC 18BolognaBO
RosariaCarboneIC 4 OvestSassuoloMO
FrancescaCascioneIC “Borsi”Castagneto CarducciLI
SimonaCraveroDD “Collodi”TorinoTO
BarbaraCretisICS “L. Campanari”MonterotondoRM
AnnapaolaFaberiIC “Dante Alighieri”MacerataMC
RitaFioravantiIC “Loredana Campanari”MonterotondoRM
EleonoraGhinagliaIC  “G.B.Puerari”SospiroCR
Gemma VittoriaLanciIC “De Amicis – Manzoni”AlessandriaAL
GiovanniLentiniIC “Leonardo da Vinci”IspicaRG
CristianaMaffeiIC “Pietro Vanni”ViterboVT
LisaMaglioIC PieveponteLucinascoIM
RossellaMannaDD “Collodi”TorinoTO
SilviaMartinottiIC “De Amicis – Manzoni”AlessandriaAL
SilviaSaccoIC Bassa SabinaPoggio MirtetoRI
LuciaSpinelliIC “M. Valgimigli Mezzano”S. Alberto RavennaRA
MariabiceTarantelliIC 6PescaraPE
Maria GiuliaTonizzoIC “C. Deganutti”LatisanaUD

Foto: Adobe Stock

     


Pubblicato il : 05/02/2024